La Normanna Aversa continua a volare: travolto Aci Castello e quinto successo di fila



Normanna, pokerissimo a Catania

Una prestazione immensa. Un cuore grande come una casa, una Normanna Aversa Academy più forte anche delle difficoltà del terzo set e la quinta vittoria di fila che fa sognare perché adesso questa squadra sembra essere pronta a sfidare, e battere, chiunque. Contro il fanalino di coda Sistemia Lct Aci Castello è sfida vera (al di là del secondo parziale) ma Aversa riesce a vincere anche col brivido finale quando deve rimontare i siciliani e lo fa alzando il muro e tirando ‘missili’ sia dai 9 metri che dal campo e questo significa un successo per 3-0 che regala il quindicesimo punto nelle ultime 5 gare. Meglio di così non si può. Adesso testa a domenica prossima, arriva la capolista Abba Pineto. Esame importante per Alfieri e compagni.

PRIMO SET. Grande equilibrio nella prima parte di match con le due formazioni che si ‘studiano’ e nei primi 14 punti di gara praticamente nessuna dei due sestetti riesce a prendere il largo (7-7). Pricoco addirittura regala poi il +2 ai siciliani ma da quel momento in poi vengono fuori i gladiatori dell’Academy che punto su punto prima recuperano, poi pareggiano e quindi prendono il largo. A fine set si arriva con ben 4 punti di vantaggio (20-24). Primo set point annullato dalla Sistema Lct Aci Castello ma non il secondo. Si cambia campo 21-25.



SECONDO SET. Non c’è invece storia nel secondo parziale visto che a metà gara quando Sacripanti trova l’ace la Normanna ha già doppiata la formazione avversaria (6-12). Cester non riescono a ‘difenderlo’ e quando anche lui trova un servizio vincente ecco che il tabellone dice 8-18. Pricoco sbaglia, Darmois no ed ecco che si arriva 8-20. Sempre lo schiacciatore francese in pipe, su assist al bacio del palleggiatore Alfieri, regala ben 13 set point (11-24). L’invasione della Saturnia regala il 2-0 agli ospiti normanni (12-25).

TERZO SET. Sulla ‘doppia’ di Fortes la Saturnia conquista il primo +2 (5-3), poi Dahl chiude l’attacco avversario ed è 6-3. Time-out di Tomasello. La squadra di casa arriva fino al 9-5 ma poi si rifà sotto Aversa sfruttando anche gli errori avversari (9-7). La Saturnia prova ad amministrare il vantaggio e si arriva senza troppo scossoni al 17-14. Muro di Bonina su Dahl (17-15) e coach Lopis ferma il gioco per un ‘discrezionale’. I siciliani tornano +3 (21-18), Diana a muro regala il -1 (21-20). Pricoco regala due set point alla Saturnia (24-22). Cester pareggia i conti a 24 e manda la sfida ai vantaggi. Sacripanti trova l’ace ed è 24-25. Muro di Cester sul successivo attacco di Dahl ed è 24-26. Finisce così, pokerissimo centrato dalla Normanna.