Normanna Aversa Academy inarrestabile: terza vittoria di fila, piegata Palmi



L’Aversa festeggia a fine gara

Gara fantastica della Normanna Aversa Academy che sbanca il ‘PalaValentia’ battendo 3-1 la Pallavolo Franco Tigano Palmi. Nove punti nelle ultime tre gare con tre prestazioni fantastiche della squadra guidata da coach Giacomo Tomasello. E adesso senza sosta, per la quarta vittoria di fila. Arriva il derby con Ottaviano: si gioca domenica prossima a San Giorgio a Cremano.

PRIMO SET. Dopo il primo punto di Palmi subito break di Aversa (1-3) chiuso dal monster block di Cester. L’ace di Porcello riporta i calabresi avanti (5-4). Tre punti di fila dell’Academy e il tabellone dice 5-7. Sull’errore di Alfieri (col tocco di seconda che si ferma sul nastro) e si torna in parità a 9. Sulla pipe vincente di Sacripanti Aversa torna avanti di 2 (12-14). Si mette anche la fortuna ad aiutare i calabresi: servizio di Laganà che si ferma sul nastro e cade debolmente nella metà campo della Normanna ed è 15-14. Coach Tomasello chiama time-out. Cester poi regala un punto (fallo di formazione, con un piede fuori dal campo) e poi attacca out e la Franco Tigano si porta sul 18-15. L’ace di Boscaini aumenta il gap (22-18). Esce Sacripanti, dentro Mille. Sul 23-18 ultimo ‘tempo’ di Tomasello. Al rientro in campo Laganà in parallela regala 6 set point a Palmi. Si gira campo 25-20.



SECONDO SET. Subito ace di Sacripanti (0-1) in zona di conflitto tra ‘6’ e ‘1’. Grande equilibrio nella prima parte del parziale. Fino al murone di Fortes per il 6-9 che costringe coach Polimeni a chiedere 30 secondi di stop del gioco per il suo primo time-out del match. Il decimo punto di Aversa porta la firma di Sacripanti (che sfrutta le mani del muro di Boscaini) per il +3. L’Academy sull’8-12 regala due punti e rivede i fantasmi del primo set. Ace di Remo e Palmi torna -1 (13-14). Questa volta però i normanni mostrano gli artigli, alzano il muro e sbagliano di meno. E il tabellone li premia: 13-17. Sulla pipe di Darmois che chiude un’azione lunghissima Aversa allunga (14-19). Quando Laganà spara out Polimeni chiama ‘tempo’ mentre la sua squadra deve recuperare 6 lunghezze agli avversari (15-21). Break di 3 punti di Palmi e time-out di Tomasello. Darmois si carica la squadra sulle spalle: diagonale che trova l’incrocio delle linee ed è 19-23. Boscaini a rete porta la sfida sul 21-24. Chiude Sacripanti piegano le mani alla ‘difesa’ calabrese.

TERZO SET. Nei primi 10 punti del terzo parziale Aversa riesce ad averne 2 in più degli avversari (4-6). Sul tocco a muro di Palmi (confermato dal videocheck) la Normanna doppia gli avversari (4-8). Porcello a muro su Sacripanti riduce lo scarto di punteggio (9-11). Cester a rete e proprio Sacripanti con un servizio vincente rimandano indietro i calabresi (9-14). Bonina poi si concede un muro che ricorderanno a Palmi per il +6 (9-15). Coach Polimeni prova il doppio cambio ma Sacripanti ha il braccio caldissimo e trova in pipe una diagonale da applausi che permette all’Academy di allungare ancora. Ace di Bonina e 10-18: l’allenatore della Franco Tigano ferma il gioco. Cester è micidiale: 11-20 in diagonale e set che sembra ormai andato. Pochi giri di lancette e si cambia campo 16-25. Chiude Darmois con Aversa avanti 2-1.

QUARTO SET. Subito punto a punto, si capisce che la posta in palio è molto alta. Alfieri a muro si prende gli applausi di tutti i compagni di squadra e fa partire il +2 (6-8). Fortes non vuole essere da meno: monster block anche per lui e 7-9. A quota 10 Aversa ha 3 punti di vantaggio: time-out di Polimeni. Al rientro in campo due punti di fila di Palmi ma l’Academy prova a tenere sempre a distanza di sicurezza gli avversari (10-12) fino al muro di Porcello che ristabilisce la parità. Tomasello richiama in panchina i suoi. Si torna in campo e nuovo muro di Porcello: la Franco Tigano addirittura passa avanti (13-12). Bonina però ha fretta di chiudere la partita: alza la barriera sull’attacco calabrese, due muri di fila ed è 13-14. Si arriva al momento decisivo del parziale con nessuna delle 2 squadre in campo al palazzetto di Vibo Valentia che riesce a prendere il largo (19-19). Palmi va 21-19 ma poi spreca 3 occasioni e Aversa torna avanti (21-22). Cester e Bonina a muro regalano il +3 (21-24) e lascia sognare i tifosi normanni con ben 3 match point. Pasticcio a rete, chiamata la ‘doppia’ e si chiude 21-25. La Normanna può far partire i festeggiamenti!