DILETTANTI, ARRIVA IL NUOVO STOP. Una stagione quasi compromessa, un mondo in ginocchio



È stato pubblicato poco fa il nuovo DPCM firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ferma ancora la ripresa dei campionati dilettantistici. Qualche giorno fa (CLICCA QUI) avevamo fatto alcune ipotesi su una possibile ripresa degli allenamenti prima e dei campionati poi anche in virtù del prolungamento del calciomercato fino a venerdì 26, ma è arrivata una nuova doccia fredda per il calcio dilettantistico. Non sarà possibile ritornare a giocare fino a venerdì 5 marzo, un prolungamento dello stop che sembra solo allungare l’agonia del mondo dilettantistico, sono tante le persone che hanno entrate dal calcio e vivono nel limbo più totale. Un nuovo stop era praticamente cosa già scritta, così ci si avvicina alla ovvia conclusione dei campionati (addirittura qualcuno non era nemmeno iniziato) e l’annullamento della stagione calcistica. Ripartire a marzo potrebbe essere sì un segnale, ma costringerebbe nella migliore delle ipotesi un doppio impegno settimanale quasi per tutti. Il 5 marzo inizia, non per essere pessimisti ma provando semplicemente a guardare in faccia la realtà, sembra essere un nuovo “30 giugno”, una chiusura anticipata dell’anno calcistico. C’è bisogno di chiarezza e soprattutto di trovare una soluzione per dare risposte concrete a milioni di amanti del calcio dilettantistico.