AQUILE ROSANERO RAGGIUNTE NEL RECUPERO. Il Pietrelcina acciuffa il pari in extremis, forti proteste del team casertano



Falco in gol contro il Pietrelcina

CASERTA – Pari amaro per le Aquile Rosanero fermate sul 2-2 dal Pietrelcina nella prima giornata del campionato di Promozione. Un risultato che non soddisfa affatto l’undici di Massaro che ha creato tanto e si è visto fischiare contro un calcio di rigore all’ultimo minuto. Proteste anche per alcune decisioni arbitrali molto discutibili (Falco lanciato a rete veniva atterrato dal difensore ma l’arbitro nonostante fosse l’ultimo uomo si limitava ad ammonire).

GARA. Match sbloccato da Cecere al 33′ a cui replicava Panaggio al 7′ del secondo tempo con un incredibile e fortunoso tiro dalla distanza. Il 2-1 di Falco al 65′ su calcio di rigore e quasi a tempo scaduto il penalty del definitivo 2-2 messo a segno da De Mizio al 89′. Un punto che non accontenta lo staff casertano che comunque in settimana dovrà sistemare la difesa con sei gol subiti in due gare ufficiali tra campionato e Coppa Italia.