MADDALONESE, BUONA LA PRIMA. Portone traccia la strada: “Mentalità giusta contro un club di categoria. Strano tornare a giocare dopo il lockdown”



Francesco Portone tecnico della Maddalonese

MADDALONI – È partita con il piede giusto la stagione della Maddalonese, la squadra granata in un “Cappuccini” con il nuovo manto erboso ha battuto il San Giorgio nella prima gara dell’anno. Ritorno con il sorriso in Eccellenza, seppur in Coppa, ed un inizio che fa ben sperare in vista della prossima stagione, D’Andrea, Di Pietro e capitan Barletta hanno messo in ghiaccio la gara contro i partenopei. Mister Francesco Portone è soddisfatto della sua squadra: “Ho avuto una buona impressione della mia squadra contro un avversario che conosce la categoria, quello visto in gara lo abbiamo provato più volte durante la settimana. Mi è piaciuta molta la mentalità dei ragazzi e lo spirito di abnegazione, molti erano alla prima gara ufficiale in Eccellenza ed hanno ben figurato. Sono molto fiducioso per il futuro, la Coppa è stato un giusto viatico per iniziare bene la stagione e fare le prove generali per la prima di campionato in programma tra due settimane”.

L’Eccellenza. Sarà un campionato particolare e storico quello del ritorno in Eccellenza della Maddalonese: “Il nostro obiettivo principale è quello di raggiungere al più presto la salvezza, abbiamo costruito una squadra giusta e sappiamo di dover guadagnare al più presto questo traguardo. Una volta raggiunta la salvezza cercheremo di alzare l’asticella, sarà un campionato diverso dagli altri e con team blasonati come Frattese, Pianura ed Albanova che vorranno dire la loro avendo costruito squadre importanti per raggiungere il proprio obiettivo. Di certo noi vogliamo dire la nostra, lavorando duramente e mettendo in campo la mentalità giusta”.



Il ritorno. Ieri è stata la prima gara ufficiale della Maddalonese dopo il lockdown: “È stato strano tornare in campo dopo tanti mesi, abbiamo anticipato al 17 agosto la partenza della preparazione proprio per cercare di entrare in forma il prima possibile. Ci sono calciatori che si sono allenati ed altri che si sono rilassati nel periodo di lockdown, ora sono tutti in forma e pronti per la nuova stagione. È dura soprattutto per i tifosi, ieri hanno assistito alla partita solo un centinaio di persone ed altrettante sono rimaste fuori senza avere la possibilità di seguire la propria squadra del cuore, speriamo che passi questo periodo poiché i tifosi sono fondamentali nell’insieme di un club. La società ha investito tanto anche nel nuovo manto erboso del “Cappuccini”, un perfetto prato da ammirare, speriamo di tornare al più presto alla normalità e poter vivere insieme la stagione della Maddalonese”.