TRIS VINCENTE IN COPPA ITALIA – Maddalonese subito scatenata, il San Giorgio si arrende al ‘Cappuccini’



L’esultanza di Di Pietro dopo il terzo gol

l ritorno al calcio giocato regala una domenica bellissima a tutto il popolo granata. Nel “Cappuccini” che debutta con l’erba naturale si registra una cornice di pubblico fantastica e calorosa anche se “limitata” dalle indicazioni della FIGC-LND che consentono il solo ingresso a numero ridotto con distanziamento e mascherina. Almeno il doppio dei presenti avrebbe gradito poter presenziare alla “prima” dopo sei mesi di stop. La Maddalonese ha fatto il suo dovere sciorinando una prestazione molto convincente.  Siamo appena ad inizio stagione con tanti tasselli ancora da sistemare ma, la squadra ha letteralmente dominato gli avversari e il 3-1 finale può andare anche stretto ai ragazzi di mister Portone per le tante palle gol create nel corso dei novanta minuti. I granata si portano momentaneamente al comando del gruppo F di Coppa Italia, anche se deve ancora debuttare il Pomigliano. Facile ipotizzare che le sorti del passaggio del turno si decideranno nello scontro diretto con i napoletani in programma il prossimo 23 settembre in trasferta. La prima stagionale, però, regala piacevoli conferme ad iniziare dai tre acquisti di punta del mercato: D’Andrea, Posillipo e Di Mauro sono più di una garanzia. Citazione meritata anche per Pingue protagonista di una partita molto autorevole. La Maddalonese parte con la formazione ipotizzata alla vigilia, con la sorpresa Orso tra i pali. Il giovane 2002 viene schierato come “under” per dare spazio a Ferraro come terzino. La prima mezz’ora dei granata è una batteria di fuoco. Dopo sei minuti, D’Andrea si presenta ai nuovi tifosi svettando più in alto di tutti su angolo di Barletta. Al 10’ e al 15’ doppia clamorosa possibilità per Di Pietro che tutto solo in area non riesce a sfruttare le colossali occasioni. Al 24’ D’Andrea (tra i valori aggiunti del match) viene atterrato in area su ennesima distrazione della retroguardia ospite. Rigore sacrosanto che capitan Barletta realizza con la solita precisione.

Il gol di D’Andrea

Il San Giorgio non riesce a creare pensieri, anche perché la difesa granata appare un muro invalicabile. La ripresa si apre ancora sotto il tamburo battente della Maddalonese. Al 55’ una giocata di fino di Di Mauro colpisce la traversa. Al 62’ fallo di mano in area ospite su cross di Zacchia e secondo rigore di giornata che Di Pietro realizza con freddezza. La prima giornata di Coppa Italia è praticamente in ghiaccio ed inizia la girandola dei cambi con gli ingressi di Desiato, Saccavino, Foresta e del giovane Caruso. Il San Giorgio trova il gol della bandiera su un calo di concentrazione. Calcio d’angolo che genera un batti e ribatti in area con ultimo impercettibile tocco di Borelli che fa terminare il pallone alle spalle di Orso. Il grande caldo spegne ogni velleità e la Maddalonese esce tra i meritati applausi. Tanto rammarico per una cornice di pubblico che poteva essere ben diversa ma, al momento, per evitare lo sconfortante quadro delle “porte chiuse”, ci sono regole precise da rispettare. I granata del presidente Verdicchio partono con una importante dose di entusiasmo. In settimana sono attesi gli ultimi movimenti di mercato per blindare definitamente la rosa ed affrontare a testa alta il campionato di Eccellenza. Prima dell’inizio della gara, minuto di raccoglimento in memoria di Angelo Santangelo, collaboratore e tifoso, scomparso tragicamente la settimana scorsa.