SERIE D ANCORA NEL CAOS. Picerno e Bitonto fermano Serie C e D, quale destino per le casertane?



Regna ancora l’incertezza per la Serie D e di conseguenza anche per la Serie C, non c’è ancora la sentenza della Corte d’Appello riguardo la gara tra Bitonto e Picerno della stagione 2018/2019, la presunta combine potrebbe far perdere alle due squadre la permanenza nei professionisti. È prevista per i prossimi giorni, seguendo il rito normale e non quello abbreviato, il processo di appello da svolgersi online da remoto che metterà la parola fine sulla querelle e, forse, darà il via definitiva alla stagione delle squadre di C e D. Filtra pessimismo per Picerno e Bitonto, una scivolerebbe all’ultimo posto della scorsa C e l’altra perderebbe la prima piazza conquistata l’anno scorso in D, sperano Foggia e Bisceglie, ma c’è anche il Rende alla finestra. Una Serie D che non sembra voler partire, dopo lo stop dovuto al Covid ora l’inizio della stagione potrebbe essere rinviato per lo scandalo della gara combinata, incertezza senza fine.

Gironi. Come ogni anno i tifosi fremono per conoscere i gironi delle rispettive squadre, le tre squadre campane potrebbero essere divise con il Gladiator inserito nel girone G. quello sardo-laziale; il Real Aversa potrebbe essere inserito nel girone H con le squadre pugliesi e lucane, mentre la neonata società del Matese, vista la vicinanza chilometrica con il Molise, dovrebbe finire nel girone F insieme alle squadre della provincia di Foggia. Ma c’è ancora da aspettare, ci sarà sicuramente un quadro più chiaro dopo la sentenza della Corte d’Appello di inizio settimana prossima che definirà, in maniera definitiva, l’organico della Serie C e della Serie D.