Il Presidente D’Andrea guarda oltre: “Lavoriamo per l’acquisizione del Palamaggiò. La salvezza? Non sono mai stato un gregario…”

Nicola D’Andrea

Poche parole in conferenza per il Presidente Nicola D’Andrea che come suo costumo lascia parlare i fatti: “Siamo riusciti già a sistemare i primi tasselli. Per fine giugno avremo ulteriori scadenze importanti che contiamo di concludere nel migliore dei modi. Ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando per la causa e tutti insieme riusciremo a centrare i nostri obiettivi. Partiremo per la salvezza ma chi mi conosce sa quanto sia ambizioso e che non sono un gregario. Sceglieremo insieme allo staff tecnico i profili dei giocatori e strada facendo proveremo ad alzare l’asticella dei traguardi qualora si presentasse l’occasione. Sarà fondamentale il pubblico che potrà essere decisivo per noi”. Poi un passaggio essenziale sull’acquisizione del Palamaggiò: “Abbiamo superato il primo step, stiamo portando avanti un progetto importante e ambizioso. Ci vorrà del tempo ma attualmente la struttura è fatiscente e dovremo mettercela tutta per riportarla agli antichi splendori. Parliamo del Palamaggiò il tempio del basket del sud Italia oltre che della provincia di Caserta. Onoreremo la storia di questo impianto e perciò ci stiamo muovendo per rilevarla. Ci alziamo sui pedali provando ad andare in fuga, ma comunque arriveremo al traguardo”.