SERIE D, SI VA VERSO LO STOP DEFINITIVO. Ecco le possibili soluzioni per la classifica

CASERTA – Il mondo del calcio resta alla finestra. In vista della fase 2, i club restano In attesa che nuovi sviluppi ufficiali arrivino nelle prossime ore o nei prossimi giorni.
Non è stata presa nessuna decisione ufficiale, ma stando alle ultime indiscrezioni, sembra che i campionati dalla serie D in giù (probabilmente anche la serie C) vadano verso la conclusione e quindi non verranno ripresi. Una decisione che di sicuro farà e sta facendo discutere visto le numerose questioni in ballo. Posta questa notizia, resta ora da stabilire come regolarsi in base alla prima parte di stagione ed alle posizioni di classifica. Tali indiscrezioni sono filtrate nella giornata di ieri dopo la riunione in teleconferenza tra i componenti dell’area nord della lega nazionale dilettanti.
Durante l’incontro ha preso parola anche il presidente della Lnd Cosimo Sibilia che ha ascoltato le diverse questioni. I vari rappresentanti hanno esposto le istanze propoate dalle società a seguito delle problematiche venutesi a creare a causa del Covid 19.
Il decreto governativo del 10 Aprile 2020 ha stabilito che ogni attività calcistica, comprensiva degli allenamenti, sarà sospesa fino al 4 Maggio, nonostante la Lega dilettanti abbia accettqto subito la decsione, concordando che al centro dell’nteresse comune ci fosse la salute, la situazione ha comportato alcune difficoltà per diverse società della Lnd che vorrebbero ora chiarezza sulla fine della attuale stagione per poi avviare anche la programmazione della prossima.

Al termine della riunione, l’area Nord ed i singoli aderenti hanno ritenuto opportuno attendere le decisioni degli organi istituzionali e del consuglio federale, anche in merito ad una possibile sospensione dell’attività calcistica.

Insomma, prima di prendere decisioni ufficiali, si attenderanno quelle della politica, la cosa certa è che non ci sono ad oggi, le condizioni per poter tornare a giocare a breve. Nelle prossime ore sono attese le parole del ministro dello sport Vincenzo Spadafora che insieme al consiglio federale potrebbe vidimare la fine della stagione almeno per i dilettanti, dal momento che molte squadre non potranno rispettare i protocolli di sicurezza sanitaria emanati per i club di serie A.
Resterà da decidere come comportarsi per quanto riguarda le posizioni di classifica. Sul tavolo ci sono diverse opzioni. Si potrebbe decidere di cristallizzare il tutto, oppure promuovere le squadre che erano in testa. Si aspetteranno comunque le decisioni nazionali prima di applicare le normative ad ogni competizione ed in ogni singola provincia.