Approfittano del lockdown per saccheggiare ancora lo stadio del Rugby a Santa Maria

Le immagini parlano da sole, una terribile metafora per farvi capire quanto marciume c’è in giro. Mentre il Rugby Clan SMCV si dà da fare per portare avanti il progetto “sostieni un amico’ una sorta di banco alimentare per quanti hanno necessità di portare a tavola un piatto di pasta, ci sono in giro bande di criminali che seminano distruzione.
Devastati gli spogliatoi del Rugby Clan SMCV, presso lo stadio del Rugby “F. Casino.

Il secondo furto a distanza di pochi mesi, questa volta il danno è davvero notevole per una società sportiva come quella del Rugby Clan che si autofinanzia per far fronte a tutte le necessità utili a mantenere campo e tutte le attività sportive che su di esso si praticano.

I malviventi hanno potuto agire indisturbati poiché tutte le attività sul campo sono sospese a causa dell’emergenza coronavirus. Gli investigatori della scientifica del 112, allertati dal presidente Giuseppe Casino potrebbero aver refertato delle utili tracce per incastrare i delinquenti. Per il Rugby Clan un duro colpo. I malviventi hanno preso di mira anche la piscina comunale. Dal palazzetto del nuoto però hanno rubato pc e distributori di bibite.

Ufficio Stampa Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere