I GEMELLI DEL GOAL. Due bomber casertani lanciano l’Insieme Ausonia verso la Serie D: Lazio incantato a suon di reti

Giuseppe Monaco Di Monaco e Giamario Palumbo (foto Gazzetta Regionale)

AUSONIA – Dalla Terra di Lavoro alla Valle dei Santi: due bomber casertani stanno facendo impazzire l’Insieme Ausonia. Giuseppe Monaco Di Monaco e Gianmario Palumbo costituiscono la coppia goal del club che è al primo posto del girone B di Eccellenza laziale. Entrambi sono al secondo anno nel piccolo paesino di 2.777 abitanti, ubicato su un’altura del Basso Lazio, convinti dal presidente Alessandro Anelli a tentare di raggiungere un grande sogno: la promozione in Serie D.

LA ROSA. Sin dall’anno scorso è partito il lavoro dell’esperto allenatore Sasà Amato, campano molto conosciuto che ha giocato con Lazio, Novara e Triestina e da allenatore ha legato la sua vita ai successi con il Sorrento. A lui il presidente Anelli ha dato le chiavi della squadra, così il trainer napoletano ha infarcito la squadra di talenti laziali e di calciatori provenienti dalla Campania, come i due bomber succitati e tanti altri, tra cui Francesco Puccinelli, Alessio Gargiulo, Domenico Fammiano e Yuri Duca: una miscela esplosiva che ha sorpreso tutti.

L’esultanza di Giuseppe Monaco Di Monaco e Gianmario Palumbo

NUMERI. Con un vantaggio di +7 sul Gaeta, attualmente l’Insieme Ausonia viaggia al primo posto del campionato, con 50 punti, frutto di 14 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte. Miglior difesa con soli 19 goal subiti e miglior attacco con 50 reti segnate. E tanto hanno contribuito a tali statistiche Monaco Di Monaco e Palumbo. Infatti sia il possente goleador classe ’89 di San Prisco che l’ariete senza paura classe ’83 di Mondragone hanno siglato 12 reti. E se la matematica non è un’opinione, significa che 24 reti su 50, quindi la metà, sono di marca casertana. Tra i “Gemelli del Goal” si è creata la giusta chimica in fase offensiva: l’arma micidiale per spingere l’Insieme Ausonia in Serie D.