DA CASERTA ALLA SERIE A. Il talento ex Gladiator e Savoia a San Marino con il sogno Champions League

Tommaso Saccavino

SANTA MARIA A VICO – La Serenissima Repubblica di San Marino ha ammaliato un talento proveniente dalla provincia di Caserta. Da circa tre mesi Tommaso Saccavino, centrocampista tuttofare classe ’99, ha lasciato il dilettantismo campano per firmare con il Faetano, club storico dello Stato ubicato tra le regioni dell’Emilia Romagna e delle Marche e vincitore di tre scudetti nelle stagioni 1985-1986, 1990-1991 e 1998-1999. Una nuova esperienza in una Serie A che, proporzionalmente, viene identificata come una categoria dilettantistica e che negli ultimi anni ha visto esibirsi anche Sossio Aruta ed il presentatore tv Alessandro Cattelan.

LA CARRIERA. Partito dalla Polisportiva Gennaro Ruotolo, il calciatore di Santa Maria a Vico ha sviluppato la sua crescita negli Allievi del Savoia e nella Primavera dell’Avellino. In terra irpina conosce l’allenatore Renato Cioffi che stravede per lui e sarà una costante nella sua giovane carriera. Di fatti il trainer ex Casertana e Rimini lo chiama immediatamente appena intraprende il ruolo di guida tecnica del Mantova in Serie D, utilizzandolo in numerose presenze. Dall’agosto 2018 al dicembre 2019 gioca con il Gladiator, prima in Eccellenza e poi in Serie D, ed a inizio gennaio il suo mentore Cioffi ritorna in un nuovo capitolo di vita, convincendolo ad accettare un’offerta particolare ma ambiziosa: il Faetano all’ombra del Monte Titano.

CITTA’-STATO. Tra i paesi più piccoli del Mondo, con un’estensione territoriale di 61,19 chilometri quadrati, popolata da 33.909 abitanti (più piccola di Maddaloni per intenderci, che di abitanti ne fa 40.000), la Serie A sammarinese (unica Lega) è composta da 15 squadre che sono divise in due gironi. Le prime tre squadre di ogni girone partecipano ai play-off per aggiudicarsi lo scudetto. La vincitrice del campionato accede al primo turno preliminare di Champions League e la seconda e la terza classificate al primo turno preliminare di Uefa Europa League.

Renato Cioffi

L’ESORDIO. Saccavino esordisce il 19 gennaio nella vittoria per 1-0 contro il Domagnano e colleziona cinque presenze, condite da sole vittorie, prima dello stop indetto dalla Federazione per il coronavirus. Il Faetano al momento è primo nel girone B con 19 punti in 7 gare, frutto di 6 vittorie ed 1 solo pareggio. Due gli assist concretizzati dal centrocampista casertano che, quando è il momento, usa le maniere forti per fermare gli avversari, di fatti ha racimolato due ammonizioni.

IL SOGNO. Tornare ad essere protagonisti è il “must” della compagine sammarinese. Obiettivi e sogni per Tommaso che hanno un delineamento ben diretto. L’obiettivo è la conquista dello scudetto che manca a Faetano da ventun’anni, ma bisogna fare i conti con le big come il Tre Fiori, prima nel girone A e più vincente della storia di San Marino, La Fiorita ed il Tre Penne campione in carica. Il sogno è la Champions League, con le squadre sammarinesi che non hanno mai superato neanche il primo preliminare: solo due anni fa il Tre Fiori di Sossio Aruta ha spezzato un tabù superando il primo preliminare di Europa League grazie al successo sui gallesi del Bala Town. Ma Tommaso Saccavino, se ha fatto una scelta del genere, ci crede e fino all’ultimo combatterà per guidare il Faetano verso mete impossibili.