FANTACALCIO SOLIDALE. Devolvono il montepremi per l’ospedale di Maddaloni, un pensiero che vale tanto

L’ospedale di Maddaloni

MADDALONI – Uniti per un gioco, protagonisti di un gesto di cuore. Quattordici ragazzi della provincia di Caserta hanno scelto di devolvere il montepremi del Fantacalcio 2019-2020 (960 euro), al reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale di Maddaloni, individuato dalla Regione Campania come Polo Covid-19.

“Abbiamo pensato di rendere pubblico questo nostro piccolo gesto con l’auspicio che tante altre leghe possano prendere spunto e donare agli Ospedali delle proprie città i loro montepremi” ha spiegato Italo Crisileo a EdizioneCaserta. L’app Fantacalcio, con la quale si gestisce il gioco, conta oltre 5 milioni di download. Oltre 500mila le leghe private. Una scelta quindi che, se portata avanti anche da altri appassionati, potrebbe avere una ricaduta significativa.

“La nostra donazione – conclude – è anche un modo per dire grazie a tutti gli angeli e i guerrieri che operano negli ospedali. Medici, infermieri, operatori sanitari che facendo il loro lavoro salvano vite ogni istante mettendo a rischio la propria”. Insieme a lui : Marco Tontodonato, Luigi D’Amico, Alessandro Petriccione, Alberto Cappabianca, Francesco Cristillo, Luigi Tontodonato, Vittorio Patanè, Agostino Di Monaco, Antonio Giordano, Francesco Ienco, Alfonso Paternostro, Alessio Ienco, Vincenzo Alfano.

Un grande pensiero per aiutare le persone in un momento di emergenza.