Infranto anche il tabù esterno, la Casertana vola a Monopoli con Corado

 

Una fase dell’incontro (Foto Giuseppe Scialla)

MONOPOLI. Impresa della Casertana che espugna il “Veneziani” grazie ad un calcio di rigore realizzato da Corado nei minuti di recupero. Un successo che vale oro e che fa il paio con quello di sabato scorso con la Cavese al “Pinto”. Finalmente la formazione rossoblu può rientrare a lottare per un posto nei playoff. E’ la prima volta che la Casertana vince due partite consecutive.

LE SCELTE. Ginestra deve fare a meno dello squalificato Castaldo e degli infortunati Laaribi e Santoro. Capitan Rainone, alle prese con una nuova frattura alle ossa nasali, parte dalla panchina. Rientra Tascone. Scienza schiera dal primo minuto Tsonev, Maestrelli e Salvemini. In panchina Cuppone e Mercadante, squalificato Giorno.

PRIMO TEMPO. Parte meglio la formazione di casa che dopo quattro minuti si rende pericolosa con Salvemini che lanciato in area calcia da posizione decentrata impegnando Crispino in una respinta. Risponde la Casertana al 12’. Su una ribattuta della difesa biancoverde ci prova da fuori D’Angelo, la cui conclusione non è irresistibile ma irrompe Starita che da pochi metri non centra lo specchio della porta. Si gioca soprattutto nella zona nevralgica del campo. Più possesso palla per il Monopoli ma la Casertana è svelta nelle ripartenze. Al 39’ un cross rasoterra dalla sinistra di Donnarumma mette in apprensione la difesa rossoblu. Al 45’ Fella (17 reti in campionato) supera Caldore e da posizione defilata calcia centralmente. Prima del duplice fischio del signor Vigile ci prova Donnarumma. Tiro da dimenticare. Non è stato di certo un primo tempo piacevole. La Casertana è riuscita ad imbrigliare il Monopoli che si è visto solo nei minuti conclusivi.

SECONDO TEMPO. Non ci sono cambi. Al 9’ manovra bene sulla destra Hadziosmanovic sulla destra, cross al centro per Fella che si coordina per una spettacolare rovesciata, senza trovare lo specchio della porta. All’11’ Caldore commette fallo, appena fuori l’area di rigore, su Carriero. Sulla palla va Salvemini con palla che sfiora l’incrocio alla sinistra di Crispino. Primo cambio dell’incontro, Scienza sostituisce Salvemini con l’ex rossoblu Jefferson. Al 17’ Tsonev si lascia cadere in area di rigore, l’arbitro ferma il gioco assegnando un calcio di punizione alla Casertana ed ammonendo il calciatore bulgaro. Falchetti pericolosi al 22’ con D’Angelo che parte da lontano ed in precario equilibrio calcia a rete. Alto. Al 27’ sfortunato Tsonev che, servito da Hadziosmanovic, calcia a rete da pochi passi ma il suo destro è ribattuto dal compagno Jefferson. Monopoli quasi costantemente nella metà campo della Casertana che si difende con ordine. Al 31’ triplice cambio per il Monopoli. Dentro Arena, Cuppone e Mercadante. Un minuto dopo Ginestra richiama in panchina Adamo e Starita e manda in campo Paparusso e Corado. Spinge la formazione di Scienza ma non trova varchi. Al 91’ l’episodio che cambia la gara. Errore di un difensore biancoverde che permette ad Origlia di ripartire servendo poi Corado. L’attaccante rossoblu in area è affrontato fallosamente dal portiere Antonio e l’arbitro decreta un calcio di rigore a favore dei falchetti. Dagli undici metri lo stesso Corado non sbaglia e regala una preziosissima vittoria alla Casertana a tre mesi esatti da quella di Terni. C’è tempo per segnalare l’espulsione di D’Angelo in un finale rovente.

TABELLINO DI MONOPOLI – CASERTANA 0-1

MONOPOLI (3-5-2): Antonino; Rota De Franco Maestrelli (dal 31’ st Arena); Hadziosmanovic Carriero (dal 31’ st Mercadante)Tsonev (dal 40’ st Nanni) Piccinni Donnarumma; Fella Salvemini (dal 15’ st Jefferson (dal 31’ st Cuppone)). A disp.: Menegatti, Bozzi, Pecorini, Antonacci, Tuttisanti, Mariano, Daniele. All.: G. Scienza.

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Petta Silva Caldore; Longo (dal 40’ st Rainone) D’Angelo Varesanovic Tascone (dal 23’ st Clemente) Adamo (dal 32’ st Paparusso); Origlia Starita (dal 32’ st COrado). A disp.: Zivkovic, Galluzzo, Cerofolini, Zivkov, Ciriello, Matese, Lezzi, Ciardulli. All.: C. Ginestra.

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza.

MARCATORI: Corado al 46’ st

NOTE: gara giocata a porte chiuse per disposizione della Lega Pro; al 94’ espulso D’Angelo; ammoniti Caldore (11’ st), Tascone (16’ st), Tsonev (17’ st), Clemente (38’ st)