Cellole, il presidente Freda: “Juniores nostro futuro. Stadio? Ho parlato col Comune e…”

Angelo Freda

Il Cellole si gode il primato in classifica della propria formazione Under 19, ma il numero uno rossoblu Angelo Freda in questi giorni è alle prese anche con la scottante tematica stadio che ha visto i rossoblu costretti ad emigrare a San Castrese di Sessa Aurunca.

JUNIORES. “I ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario. La nostra Juniores rappresenta il nostro futuro, perché è da lì che vogliamo costruire i calciatori rossoblu che verranno. Le ultime due vittorie contro Marcianise e Pietrelcina ci hanno dato uno sprint importante per la vetta del campionato che speriamo di mantenere fino al termine. Faccio i complimenti a tutti, in particolare al nuovo duo Martone – Vitale che sta guidando la squadra e a quanti sacrificano il loro tempo infrasettimanale”.

STADIO.”Purtroppo siamo in balia delle onde, sarebbero dovuti partire dei lavori in determinati momenti che non sono mai cominciati per ripicca di uno o di più persone. Siamo stati tralasciati, abbandonati! Questi lavori sarebbero dovuti iniziare il 14 Dicembre e terminare il 14 Gennaio, invece la vecchia amministrazione ci ha provocato un disagio non da poco. Nel momento in cui c’è stato il commissariamento il vice prefetto ci ha notificato la chiusura. La stessa commissaria però in un incontro al Comune mi ha dato rassicurazioni in merito e non appena ci sarà il completamento della recinzione potremmo ritornare a Cellole, quindi crediamo entro la metà del mese di Marzo. E’ stato inoltre avviato anche l’iter per l’omologazione definitiva”.