LA MADDALONESE DIFENDE IL SECONDO POSTO. Boys Caivanese rammaricata per un rigore fallito

I calciatori della Maddalonese Zacchia, Foresta e De Domenico a fine partita

CARDITO – Secondo pareggio consecutivo a reti bianche per la Maddalonese che mette in archivio i due big match consecutivi senza sconfitte e con il secondo posto ancora stretto tra le mani. Contro la Boys Caivanese, però, non c’è stato da annoiarsi a differenza di sette giorni fa nella sfida con l’Aversa. La partita, specie nel secondo tempo, ha offerto emozioni ed occasioni che potevano cambiare la fisionomia all’incontro e alla classifica. Alla fine, un punticino per parte che fa sicuramente più felici i granata del presidente Verdicchio che portano ad un virtuale +3 (visto il vantaggio negli scontri diretti) il distacco dai gialloverdi di Caivano autori di una prestazione da applausi e senza timori reverenziali. I ragazzi di Dello Margio hanno disputato una partita autoritaria cercando fino alla fine il guizzo che poteva garantire il sorpasso in classifica. La Maddalonese, con esperienza e caparbietà, ha saputo tenere a bada gli attacchi dei padroni di casa, sfiorando il colpaccio in un paio di occasioni e facendo leva anche su quel pizzico di fortuna che in certe occasioni non guasta. Prima della cronaca, una citazione speciale per la bellissima giornata di sport e civiltà vissuta allo stadio “Papa” di Cardito. Oltre mille spettatori, tifo incessante da parte delle due tifoserie e grande fair play sugli spalti. Una cartolina da conservare tra le emozioni più belle del campionato.

PRIMO TEMPO. Pronti via e la Boys si fa già viva con Malasomma (tra i migliori in campo) che, dopo sette minuti, semina il panico sulla fascia e costringe la difesa granata a rifugiarsi in angolo. Al 40’ è ancora Malasomma a mancare l’impatto di testa da posizione favorevole dopo un ottimo cross di Falco. Prima dell’intervallo, tocca a Falco creare una potenziale situazione di pericolo dopo una bella azione personale che però termina fuori dallo specchio.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con il triplo cambio di mister Portone che porta vitalità tra i granata. Al 50’ la solita giocata magica di Barletta si conclude con un bellissimo tiro a giro dal limite dell’area: Buonocore si allunga all’incrocio e devia in angolo. Al 55’ clamorosa palla gol per Di Pietro che sguscia dalle marcature e si presenta da solo davanti al portiere: il suo pallonetto finisce di poco alto. Al 58’ è Cerchia a far strozzare in gola l’esultanza agli ultrà gialloverdi: su cross dalla sinistra, il difensore fallisce l’impatto da pochissimi metri. Al minuto 70’ la chiave del match con la bellissima incursione di Aversano che viene fermata da Zacchia in area. Rigore netto per la Boys che Onorato spedisce fuori, mandando in frantumi si sogni della Caivanese. Da quel momento i padroni di casa non troveranno più la forza di reagire e la Maddalonese porta a casa uno dei due risultati graditi alla vigilia.

Il secondo posto è per il momento al sicuro, per tirare le somme, bisognerà ancora aspettare. Dal prossimo turno ci saranno interessantissimi incroci in chiave play-off e questa Caivanese ha dimostrato di essere più viva che mai e di volerci chiaramente provare fino alla fine.

BOYS CAIVANESE-MADDALONESE 0-0

BOYS CAIVANESE: Buonocore, Catalana, D’Ambra, Cerchia (60’ Aversano A.), Onorato, Lanzillo, Malasomma, Aversano L., Coppeta (66’ D’Ambra), Fucito, Falco (75’ Puca). A disposizione: Viola, Brianese, Di Michele, Angelino, Improta, Soviero. Allenatore: Dello Margio
MADDALONESE: Cerreto, Farina (47’ Foresta), Zacchia, Laezza, Pingue, De Fenza, Diana (47’ Ferraro), Liccardi (47’ Barletta), Di Pietro (94’ Mastroianni), De Domenico, Verdicchio. A disposizione: Sodano, De Lucia, Errico, Desiato, Di Vico. Allenatore: Portone

ARBITRO: Esposito di Napoli
AMMONITI: De Fenza, Onorato, Falco, Catalano, Barletta, Aversano
ESPULSO: Barletta al 92’ per doppia ammonizione
NOTE: Spettatori oltre 1000, giornata nuvolosa, angoli 5-4

VINCENZO LOMBARDI
UFFICIO STAMPA MADDALONESE CALCIO