La Juve a Mantova in cerca di conferme, Turel: “Pronti a battagliare, ora ogni successo vale doppio”



Mirco Turel (Foto Carozza)

Sarà ancora priva del suo capitano, Marco Giuri, la formazione dello Sporting Club Juvecaserta che domani pomeriggio, nel consueto orario delle 18.00, sarà impegnata alla Grana Padana Arena dove affronterà il locale quintetto della Pompea Mantova per la ventiquattresima giornata del campionato di serie A2 di basket. Nell’analizzare il confronto con i lombardi coach Gentile parte alla gara di domenica scorsa con Orzinuovi quando «abbiamo buttato il cuore oltre l’ostacolo per conquistare la vittoria. Nel supplementare eravamo stremati ma tutti hanno dato quel qualcosa in più che ci ha permesso di resistere. Gli infortuni ci stanno condizionando tanto e stiamo facendo il possibile e l’impossibile. Inutile dire che proveremo a fare la stessa cosa a Mantova – continua il tecnico bianconero – su un campo complicato, contro una squadra forte, che ha aggiunto al proprio roster anche un giocatore come Infante, che li rende ancora più quadrati. Affronteremo – conclude Gentile – la miglior difesa del campionato e servirà essere ancora più precisi in attacco, limitando le palle perse che anche contro Orzinuovi ci hanno condizionato negativamente». Non si nasconde le difficoltà della gara la guardia Mirco Turel: «Sappiamo che Mantova è una squadra di alta classifica costruita per fare un campionato di vertice. Due americani super e italiani esperti. Noi contro Orzinuovi abbiamo conquistato due punti importantissimi e con le unghie e con i denti andremo anche a Mantova per battagliare. Mancano tre partite alla fine della regular season e ogni vittoria vale doppio».