IL GLADIATOR E IL SUO PARADOSSO. Più vittorie e punti in trasferta, il tabù Piccirillo va sfatato

I tifosi del Gladiator (foto Andrea Salzillo)

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Aria più serena in casa Gladiator dopo la vittoria esterna molto preziosa ottenuta sul campo del Francavilla grazie al goal di Odjè nella ripresa. Ora la compagine sammaritana sarà impegnate nella delicata sfida interna contro il Gravina che si disputerà domenica alle ore 14:30 allo stadio “Mario Piccirillo”.

IL PARADOSSO. Con il successo ottenuto, sono 2 le vittorie nelle ultime quattro trasferte, con ben 7 punti conquistati se si conta anche il pari a reti bianche di Altamura. Il dato assume una rilevanza maggiore se si dà uno sguardo generale al campionato con ben 4 vittorie fuori casa, 4 pareggi e 3 sconfitte, sedici punti conquistati sui 28 totali lontano dal “Piccirillo” dove invece sono arrivate soltanto 3 vittorie ed altrettanti pareggi.

L’OBIETTIVO. Ora per i neroazzurri l’imperativo deve essere quello di ottenere una vittoria tra le mura amiche che manca da ottobre per ritrovare il feeling con il proprio stadio e macinare punti per uscire definitivamente dalla zona play-out che ad oggi dista pochi punti.

IL RIENTRO. In vista della sfida di domenica non ci saranno ancora Capone e Landolfo che dovranno scontare l’ultima giornata di squalifica, mentre Pantano e Del Sorbo torneranno a disposizione del tecnico Santonastaso.