MARCIANISE, BEFFA FINALE. Caos nel finale con espulsioni, San Giorgio corsaro al “Progreditur”



Marcianise – San Giorgio

MARCIANISE – Per la ventitreesima giornata del campionato di Eccellenza campana girone A, il Marcianise attende al “Progreditur” il San Giorgio.
I gialloverdi sono reduci dall’ottimo punto conquistato una settimana fa a Frattamaggiore e vogliono continuare il trend positivo mentre gli ospiti vengono dalla vittoria nello scontro diretto col Poggiomarino.
In classifica i napoletani sono appena fuori dalla zona play-out a 28 punti mentre i casertani sono a 8 lunghezze immischiati nella zona calda della classifica.

LE FORMAZIONI. Il duo Famiano-Cicala deve rinunciare ai gemelli Allegretta, Giuseppe fermato dal giudice sportivo mentre Pasquale infortunato, a Colella e Palmiero squalificati e schiera il team con il 4-3-3:
Martellone fra i pali, difesa a 4 con Pucino, Castaldo, Vertuccio e Di Ronza in difesa, mediana composta da Gallo, Saginario e Maietta e tridente offensivo costituito da Federico, De Filippo e il nuovo arrivato Massaro.



PRIMO TEMPO. La prima frazione di gioco è dominata dal Marcianise che però riesce a concretizzare molto poco rispetto a quanto prodotto.
I ragazzi del Presidente Iannotta sono pericolosi già al terzo minuto con De Filippo che dalla sinistra dribbla un avversario, arriva sul fondo e mette una gran palla in mezzo sulla quale Massaro non arriva per una frazione di secondo.
Al tredicesimo gran punizione battuta da Nicola Maietta, oggi capitano e col numero 10 sulle spalle, sulla quale arriva di testa Gallo che a tu per tu con la porta incredibilmente e sfortunatamente butta la sfera alta sulla traversa.
Dieci minuti più tardi altra gran punizione calciata da Maietta viene respinta dai difensori del San Giorgio, probabilmente con un tocco di mano in area di rigore, ma per il direttore di gara non c’è nulla e si prosegue senza penalty.
Al 25° Marcianise ancora sfortunato con De Filippo, il quale lanciato a rete in velocità brucia il difensore che lo marcava, salta il portiere che stava uscendo e da posizione molto defilata calcia a porta vuota ma purtroppo per i gialloverdi la sfera termina sul palo.
Il numero 9 però non demorde e finalmente al 34’ può esultare visto che insacca la porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto ottimamente da Di Ronza.
Goal meritato per il centravanti nativo di Marcianise e per tutta la squadra che a questo punto del match avrebbe dovuto condurre la partita con più goal di scarto.
Al 44’ i ragazzi allenati dal duo Famiano-Cicala a un passo dal raddoppio ma dagli sviluppi di un calcio piazzato il numero 9 del San Giorgio, Spilabotte, salva sulla linea di porta a portiere battuto.
Si va cosi’ a prendere un te’ caldo negli spogliatoi col meritato vantaggio del Marcianise.

SECONDO TEMPO. La seconda frazione di gioco comincia con gli stessi 22 che avevano terminato il primo tempo ma per i padroni di casa si rivelerà un vero e proprio incubo.
Dopo appena 5′ l’arbitro concede senza esitazioni un calcio di rigore al San Giorgio per presunto fallo di Martellone in uscita su un attaccante napoletano. Dagli 11 metri va Spilabotte che di freddezza spiazza l’estremo difensore avversario e porta i suoi sul 1 a 1.
Potrebbe addirittura raddoppiare il San Giorgio col nuovo entrato Muro ma la traversa ferma una conclusione della punta.
Pochi minuti dopo il Marcianise, ancora una volta in questo campionato, resta in 10 uomini per l’espulsione ai danni di Saginario per doppia ammonizione.
Si nota un atteggiamento dell’arbitro molto ostile nei confronti dei padroni di casa e possiamo affermare senza dubbio la disparità di trattamento rispetto all’altra squadra.
Fioccano i cartellini ai danni dei gialloverdi mentre i granata sono sempre immuni fino 80′ quando viene ammonito il primo dei calciatori del San Giorgio.
L’arbitro ancora protagonista sul finire del match quando De Filippo in area di rigore cade per un leggero tocco di un difensore che lo sbilancia: non solo non concede il rigore, ma ammonisce per simulazione il numero 9 mandandolo sotto la doccia anticipatamente per somma di cartellini gialli.
Non è finita qui, infatti a due minuti dalla fine dell’incontro il direttore di gara assegna un altro rigore al San Giorgio per presunto fallo di mano di Delli Paoli in area di rigore: sul dischetto il nuovo entrato Muro, che segna e porta i suoi in vantaggio.
Lo stesso Muro è protagonista nel recupero per un pugno ai danni di Pucino che gli costa l’espulsione diretta: espulso anche il massaggiatore del Marcianise Gagliardi e ammonito Pasquale Allegretta dalla panchina.
Il Marcianise esce sconfitto dal “Progreditur” dopo un primo tempo superlativo e un secondo più modesto, ma condizionato molto dalla terna arbitrale.
La società è molto delusa dal trattamento che gli arbitri hanno riservato alla squadra in tutto l’arco dell’annata e si chiede il perché di tale comportamento.

TABELLINO MARCIANISE-SAN GIORGIO 1-2
MARCIANISE: Martellone, Pucino, Di Ronza (Delli Paoli 85’), Gallo, Castaldo, Vertuccio, Federico, Saginario, De Filippo, Maietta, Massaro (D’Isanto 70). A disposizione: Merola, Esposito, Letizia, Chianese, Di Nuzzo, Allegretta P. All.: Cicala-Famiano

SAN GIORGIO 1926: Di Biase, Gala, Pappalardo, Viscovo, Aliperta, Borrelli, Minicone (Muro 52’), Madonna (Dalia dal 78’), Spilabotte, Ammendola (Crispino 90’), Cafaro. A disposizione: D’Auria, Spedaliere, Russo, Folliero, Di Meo, Moccia. All.: Ignudi

MARCATORI: De Filippo (M) 34’, Spilabotte (S) 50’, Muro (S) 88’

AMMONITI: Federico, Castaldo, Gallo, Allegretta P. (M) ; Borrelli (S)

ESPULSI: Saginario, De Filippo (M) ; Muro (S)

NOTE:
Spettatori: 400 circa
Recuperi 1′ PT ; 5′ ST

PAOLO NEGRO
UFFICIO STAMPA US MARCIANISE