Si lavora per la XXVI Medaglia d’oro Maria SS. della Libera

Si lavora senza sosta e con pieno entusiasmo in casa asd Polisportiva Maria SS. della Libera e S.Tammaro, società ciclistica affiliata alla Federazione Ciclistica Italiana, per l’allestimento e l’organizzazione della gara ciclistica per la categoria Allievi denominata “XXVI Medaglia d’oro Maria SS. della Libera”, manifestazione dedicata con devozione alla Splendida Mamma Celeste Speciale Protettrice del Comune di San Tammaro. La stessa, avrà luogo a San Tammaro (Ce) Domenica 19 Aprile 2020 con partenza alle ore 15 e sarà valida anche quale seconda prova della XLIII edizione del prestigioso “Premio Antonio Leggiero”. Per l’edizione 2020, alla gara è stato abbinato, il “Memorial Avv. Angelo Gravino”, dedicato alla memoria dell’Avvocato Gravino uomo di cultura e vice presidente della storica “Polisportiva Domenico Bovienzo”, una delle più antiche società ciclistiche della Campania.   Il ritrovo della direzione corsa, collegio di giuria, direttori sportivi, atleti, unità di pronto soccorso, scorta tecnica e forze dell’ordine avrà luogo presso il Bar  Coffeè Break di Gianpaolo Graziano. La gara si snoderà su di un circuito di 14,100 Km. che oltre a San Tammaro attraverserà anche il comune di Capua. Ad ogni giro, dei 4 previsti, si attraverserà anche parte del perimetro esterno del Real Sito di Carditello, splendida perla borbonica del tenimento di San Tammaro

Il Direttore di Corsa sarà Giuseppe Serulo che avrà come vice il Presidente Provinciale FCI di Caserta Antonio Giordano; a curare la comunicazione, l’esperto giornalista sportivo di Canale 8 Silver Mele; allestimento zona arrivo e radio corsa saranno a cura di Massimo Pisani; Scorta Tecnica a cura di Domenico Ricci, Amedeo Aluisio e Giovanni D’Amico. Prevista la partecipazione dei Rengers del Mediterraneo. Servizio Ambulanze a cura dell’Associazione Radiosoccorso SOS Capua-Protezione Civile.

Un evento che riteniamo essere di alta caratura sportiva a cui parteciperanno atleti regionali ed extraregionali. Una gara importante soprattutto per la Campania del ciclismo e soprattutto per la nostra amata “Terra di Lavoro”. Noi tutti, Consiglio Direttivo e Soci, vogliamo condividere con le istituzioni e l’intera cittadinanza la realizzazione di questa esaltante kermesse. Stiamo lavorando con passione ed impegno affinchè il tutto proceda nel migliore dei modi. L’esperienza organizzativa maturata in questi ventisette anni e la competenza, sono due elementi che ci danno la consapevolezza di poter procedere e realizzare con successo un così importante evento di ciclismo, conclude il Presidente Serulo