La Casertana non vince più, Ginestra: “In questo momento ci va tutto storto. I fischi? Sono qui per la salvezza non per la Champions”

Mister Ginestra (Foto Giuseppe Scialla)

Un pari che serve alla Casertana solo per salvare la faccia. Il gol di Tascone a tempo scaduto ha consentito ai falchetti di evitare una sconfitta che sarebbe stata pesantissima. In sala stampa mister Ciro Ginestra non cerca molti alibi e ammette le colpe di una involuzione davvero inspiegabile: “Ma noi questi siamo – esordisce – perchè siamo giovani e ci sta girando tutto storto. La prova non è stata delle migliori perchè giochiamo nervosi, contratti con la paura di sbagliare. E’ un momento negativo da cui uscire solo con il lavoro. E’ l’unico modo per risalire”. Squadra che è uscita dal campo tra i fischi del pubblico e il mister replica: “Ho sentito la contestazione però io sono venuto qui per salvarci non per la Champions League. Da questa situazione se ne esce tutti insieme e lavorando di più di come stiamo facendo”. Dopo due mesi si è invece rivisto in campo Momò Laaribi schierato come regista dall’allenatore: “Ritengo di aver assolto bene i compiti che mi erano stati chiesti – ammette – e dispiace non aver potuto vincere perchè forse meritavamo anche di più. E’ andata così e ci dobbiamo rimboccare le maniche per venire fuori da una classifica che non è delle migliori anche se conserviamo un buon vantaggio sulla quint’ultima”.