TRE PINI MATESE A CACCIA DEL BIS. Da campione in carica il team di Camorani sogna di rivincere domani la Coppa Italia Molise

La festa del Tre Pini Matese

PIEDIMONTE MATESE – Il giorno fatidico sta per arrivare. Alle 14.30 di domani, domenica 2 febbraio, il Tre Pini Matese giocherà la finalissima della competizione tricolore regionale con un sogno nel cassetto: vincere la Coppa Italia Molise per il secondo anno consecutivo. I matesini del presidente Marcellino Pepe affrontano l’Acli CB & Campodipietra allo stadio “Mario Lancellotta” di Isernia, che guardacaso è lo stesso teatro del trionfo dello scorso anno contro il Comprensorio Vairano.

ALLA RICERCA DEL BIS. Esattamente un anno fa (si giocava infatti il 3 febbraio 2019), la squadra allora allenata da Silvano Romagnini (ora promosso al ruolo di direttore sportivo) s’impose con il punteggio di 3-1 in rimonta. Vairanesi in vantaggio con D’Ovidio, poi la remuntada biancoverde con Ciardiello, Walter Ricci e Di Matteo. Per quest’ultimo, vero Re di Coppe del calcio molisano, domani sarà la quarta finale (anche se da infortunato), quindi la possibilità di vincere ancora la competizione tricolore e giocare la Coppa Italia Nazionale. Lì dove un anno fa i matesini arrivarono addirittura ai quarti, prima di essere sconfitti dal Team New Florida.

LA PRIMA FINALE DI CAMORANI DA ALLENATORE. Numeri su numeri per questa partita, con il Tre Pini Matese che gioca la terza finale consecutiva, con il trionfo dello scorso anno e la sconfitta di due anni fa contro il Macchia. Di certo sarà una gara speciale anche per Alfonso Camorani che ha la possibilità di vincere il primo trofeo da allenatore, dopo una bellissima carriera da calciatore che lo ha visto protagonista in Serie A con le maglie di Fiorentina, Siena e Lecce. Si prevede un bel seguito di pubblico per una finalissima che può riportare la compagine matesina ne gotha del calcio dilettantistico nazionale.