IL VALLE DI SUESSOLA SI RITIRA. Decisione shock, dopo i gravi episodi col Casal di Principe



Il Valle di Suessola

Il Valle di Suessola ha deciso di fare un passo indietro e ritirare la squadra dal campionato di Prima Categoria.

La decisione è arrivata in queste ore, ben prima dei verdetti del giudice sportivo sui fatti di sabato scorso allo stadio Torre, dove un giocatore dell’ASD Casal di Principe, Armando Lisbona, è rimasto ferito all’arcata sopraccigliare e poi ricoverato in ospedale.



Antonino De Matteo, allenatore del Valle di Suessola

Niente Prima Categoria, continua invece con entusiasmo l’attività sul fronte della scuola calcio, considerata il vero fiore all’occhiello. Ecco le parole di Mario Luce, che insieme a Antonino de Matteo e Giovanni Bizzarro, hanno unito le forze di Arienzo e Santa Maria per creare quello che oggi è un progetto ambizioso targato Valle di Suessola.

“Ci siamo presi le nostre responsabilità – fa sapere l’imprenditore Mario Luce – posso solo dire che abbiamo altri obiettivi. Il nostro comprensorio non merita la Prima, la Seconda o la Terza categoria. Meritiamo e vogliamo molto di più, il mio è un appello anche agli altri operatori del settore di Arienzo, San Felice e Cervino ad unirci in un’unica grande squadra per militare in una categoria più alta, quella che compete a questo territorio. Sono disponibile a profondere le mie energie per questo progetto, un unico bacino di utenza ed un’unica squadra per obiettivi di prestigio. Con la scuola calcio continuiamo con entusiasmo, i nostri giovani hanno tante richieste, vengono visionati da tanti direttori sportivi e sono uno stimolo per costruire ancora”.