Il Gruppo Tennistico Sammaritano ai nastri di partenza della stagione 2020 con ben 12 squadre e tanti eventi da ospitare

Il consiglio direttivo del Gruppo Tennistico Sammaritano

Si concretizza la programmazione agonistica del blasonato sodalizio del Gruppo Tennistico Sammaritano, roccaforte del ‘tennis che conta’ in provincia di Caserta, condotto per il quinto mandato (dal 2001), insieme al neo Consiglio Direttivo, da Rosario Capitelli.

Oggi il Presidente del Club rappresenta uno dei maggiori esponenti del movimento sportivo Casertano, apprezzato in tutta la Campania, per la sua passione e per la sua dedizione che profonde con tantissimo impegno a favore dei giovani, lavoro svolto insieme a Francesco Rosmino, VicePresidente e Responsabile delle Strutture.

Il Gruppo Tennistico Sammaritano fondato nel 1962, parte alla grande anche quest’anno, il 2020 vedrà schierate ben 12 squadre, siamo sempre attenti spiega Daniele Crisci, consigliere e DS del G.T.S. e non si trascura nessuna categoria ed ora con la futura possibilità del terzo campo (struttura Provinciale) faremo di tutto per far crescere insieme al nostro coach Angelo Cantelmo, tecnico federale nazionale, la scuola Tennis per qualità e quantità anche se già ora è sicuramente tra quelle più numerose per quantità e più importanti per qualità.

Il sodalizio Sammaritano schiererà circa 50 atleti, partiranno dalla Red a squadre Under 8, Under 10 misto, Under 12 M, Under 14 M, Under 16 M, Over 35, Over 65 e Over 70 ed infine i Campionati Regionali e Provinciali, vedranno il Club in Serie C (prima squadra) capitano Daniele Crisci,  la D2 con capitan Luca Viggiano, D3 A capitana ta da Giacinto Cersosimo ed infine la D3 B con i gradi ad Antonello Centore.

“Molti sono gli sforzi economici – afferma il tesoriere Omero Simone -, facciamo fatica a far quadrare i conti ma abbiamo un gruppo che garantisce solidità con sacrifici. La soddisfazione di vedere i nostri ragazzi crescere ci fa continuamente investire in strutture e contribuire economicamente affinché il tennis sammaritano cresca sempre di più. Ci preoccupiamo  – continua Simone -, come vuole il presidente Capitelli, di garantire a tutti i giovani la possibilità di praticare la nostra disciplina e nel caso non ne abbiano la possibilità interveniamo noi come Club”.

“Non vogliamo dimenticare i meno giovani che con il nostro sport rimangono in campo anche fino a 70 anni”, afferma Luca Viggiano, Consigliere e Responsabile dei rapporti con Soci ed Istituzioni.

“Non amiamo fare passi azzardati ma bisogna spingere affinché i giovani vengano attratti dallo sport in generale. Noi per primi – spiega Rosario Lebbioli neo segretario e consigliere del Club – a dover dare l’esempio che con lo sport si può combattere contro i mali dei nostri giorni, sempre presenti nella società e vivere in salute ed equilibrio mentale praticandolo”.

“Il club durante la prima parte dell’anno ospiterà – conclude il consigliere Mariano Migliaccio -, importanti eventi Federali giovanili e non, come la tappa a febbraio BNL di IV categoria unica in Provincia di Caserta”.