Gladiator rimontato e sconfitto a Foggia: i nerazzurri chiudono l’anno in zona playout

Un momento della gara

Ennesima sconfitta per il Gladiator che chiude il 2019 con tanto amaro in bocca. A Foggia ko in rimonta dopo essere passati anche in vantaggio ed è il settimo nelle ultime dieci.

Il primo tentativo è ospite con una conclusione di Di Pietro bloccata senza difficoltà da Fumagalli. Il Foggia prova a fare la partita ma gli avversari tengono bene. Al 14’ velenosa punizione di Cittadino che sfiora il palo con un destro a giro. Col passare dei minuti i rossoneri provano ad aumentare i giri del motore ma al 21’ vanno sotto. Cross dall’out destro di Paola che disegna una precisa parabola per Del Sorbo, Calidi è in ritardo e per il bomber nono gol stagionale con un preciso colpo di testa. Rabbiosa reazione foggiana che prova subito a rimontare. L’incontro cambia totalmente in due minuti. Al minuto 35’ punizione dalla destra di Gerbaudo con Pantano che salva sulla linea spedendo in corner. Dalla bandierina Cittadino mette al centro dalla destra, mischia in area risolta da Tortori con un tiro all’altezza dell’area piccola. Non contenti i rossoneri continuano a spingere sull’acceleratore trovando il 2-1 con una punizione di Gerbaudo dallo stesso punto di prima. Zagari non ci arriva e si va all’intervallo sul 2-1 con i nervi a fior di pelle da una parte e dall’altra.

La ripresa si apre come si erano chiusi i primi 45’. Foggia che tenta di chiuderla con un tiro di Salines deviato in angolo e sul conseguente corner Zagari sceglie il tempo giusto per smanacciare allontanando la sfera. Ma in campo comanda l’undici di Ninni Corda che triplica al 65’ quando Maraucci colpisce da terra (in maniera del tutto fortuita) la palla con la mano ed è rigore. Sul dischetto Cittadino è implacabile chiudendo i giochi. Campani addirittura in dieci per la doppia ammonizione di Sall costretto a fermare Kourfalidis con le cattive. Foggia che prova a dilagare con Russo ipnotizzato da Zagari a due passi dalla porta e con un tiro di Gerbaudo. Sostituzioni e niente altro fino al 95’, Foggia primo al termine del girone di andata, Gladiator pericolosamente in zona playout.

FOGGIA: Fumagalli, Kourfalidis (94′ Buono), Gentile (52’ Cipolletta), Cittadino, Russo (72’ Tedesco), Tortori (89’ Ndiaye), Gerbaudo, Campagna (68’ Staiano), Salines, Di Jenno, Cadili

GLADIATOR: Zagari, Sall, Di Finizio, Prevete (66’ Marzano), Maraucci, Pantano, Landolfo, Ziello (81’ Odje), Del Sorbo, Di Paola (76’ Vitiello), Di Pietro

ARBITRO: Di Cicco di Lanciano

RETI: 21’ Del Sorbo, 36’ Tortori, 38’ Gerbaudo, 65’ Cittadino

AMMONITI: Tortori, Pantano, Maraucci, Del Sorbo, Gentile, Sall, Di Jenno, Tedesco

ESPULSO: Sall (72’) per doppia ammonizione