Il punto dopo la 13^ giornata del Girone A di Promozione: Real Aversa strepitosa! Cellole e Campania Felix Show, cade il Vitulazio

Infimo e De Rosa festeggiando dopo il gol

 CASERTA– Anche il tredicesimo turno del Girone A di Promozione ha regalato molte gare interessanti nelle quali sono state realizzate complessivamente 22 reti. Invincibile la Real Aversa che batte anche la Polisportiva Puglianello e vola a più nove sulla seconda. Pari per Maddalonese e Villa Literno.

BIG MATCH. E’ una Real Aversa strabiliante quella al comando della classifica con 35 punti. La compagine granata ha battuto anche la Polisportiva Puglianello nel big match con il punteggio di 2-1. La rete dei beneventani con Di Santo non ha spaventato i ragazzi di Sannazzaro che hanno vinto grazie alle reti di Infimo e De Rosa. Vittoria casalinga anche per la Boys Caivanese che si abbatte sull’Acerrana con un sonoro 4-1. Aversano, Onorato ed una doppietta di Coppeta firmano il successo dei napoletani, di Incoronato la rete granata. Pari a reti bianche nell’altro big match di giornata, quello tra Maddalonese e Villa Literno che si accontentano di un punto a testa.

TONFO AQUILE, TRE PUNTI PER IL CAMPANIA FELIX.  Continua il momento nero delle Aquile Rosanero che contro il Cellole perdono con un pesante 0-3 ed escono momentaneamente dalla zona play-off. A Lusciano, i rossoblù del tecnico Diana vanno in goal con Marchitelli, Papa e Petrillo. Successo fondamentale anche per il Campania Felix che espugna il campo del San Martino Valle Caudina con il punteggio di 1-3. Una doppietta di Orefice ed il centro di Belmonte regalano i tre punti ai ragazzi di Dino Pezzella, di Teti la rete locale.

SCIVOLONI PER TEANO E VITULAZIO. Non conosce sosta il momento negativo anche per il Vitulazio che cade fragorosamente a Montesarchio. I beneventani vincono 4-0 grazie a Ferraro, De Mizio e alla doppietta di Boscaino. Vittoria interna per il Neapolis che piega 1-0 la Virtus Goti, decisivo Giorgio. Sconfitta esterna anche per il Teano che cede 2-0 in casa del Madrigal Casalnuovo per effetto della doppietta di De Gennaro.