Casertana sconfitta, Ginestra non cerca alibi: “Ma quale arbitraggio negativo la colpa è solo nostra. Sconfitta meritata”

Mister Ginestra (Foto Giuseppe Scialla)

Dopo otto mesi la Casertana perde in casa e lo fa per 3-1 con la Paganese. Mentre i tifosi se la prendono con il direttore di gara mister Ginestra si prende i demeriti dell’inatteso ko e dichiara: “Non parlo degli arbitri, non mi piace parlarne e non mi interessa. Abbiamo perso meritatamente, partita sbagliata e non me la prendo con il direttore di gara. Sono stato espulso perché ho dato un calcio alla panchina sul 2-1. Altro non dico perché voglio parlare solo della sconfitta. La colpa è mia e me ne assumo tutte le responsabilità. Ho sempre detto che ci dobbiamo salvare e la partita di oggi ne è la riprova. Oggi abbiamo perso uno scontro diretto e da martedì dobbiamo pensare alla Ternana, ad una partita totalmente diversa”. Avanti 1-0 la squadra ha cambiato atteggiamento: “Stessi errori come contro la Viterbese, questa è la verità. A me non piace perdere, mi vergono anche se i giocatori hanno dato il massimo. Abbiamo perso mercoledì e oggi e non mi dite che è colpa del campo. Sono avvelenato perché è l’atteggiamento completamente sbagliato. Parliamo di calcio giocato e non cerchiamo alibi. Questa sconfitta ci farà bene perché chi sa perdere crescerà. Fino al pareggio l’arbitro è stato impeccabile, vogliamo addossargli le colpe di questa sconfitta? Assolutamente no”.