AMARCORD GLADIATOR. Dalla poule scudetto alla coppia Corona-Francioso, con il Brindisi precedenti sfavorevoli

Vincenzo Di Maio contro il Brindisi

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Gladiator e Brindisi si affronteranno per la settima volta nella loro storia. Il primo confronto risale alla Poule scudetto di Serie D 2002-2003. In uno stadio “Mario Piccirillo” strapieno i neroazzurri vincitori del girone G ospitavano i pugliesi con l’obiettivo di conquistare la semifinale. Il 6 giugno 2002 la super squadra sammaritana di Nello Di Costanzo vinse con il punteggio di 1-0 grazie al goal di Gaetano Romano e proseguì il proprio percorso, poi interrotto dall’Aglianese di Massimiliano Allegri. Entrambe si ritrovarono nello stesso girone C di Serie C stagione 2002-2003. Il 3 novembre 2002 i brindisini guidati dalla coppia d’attacco formata da Giorgio Corona e Cosimo Francioso espugnarono il fortino neroazzurro per 1-2 con le reti dell’ex Milan Pierluigi Orlandini e di Sardelli: inutile la rete locale di Vincenzo Di Maio. Al ritorno al “Fanuzzi” il 16 marzo 2003 finì 1-1 con sigillo di Gaetano Poziello.

Dopo l’assenza di scontri per dieci anni, le due squadre si sono affrontate nel girone H di Serie D 2012-2013. All’andata, il 4 novembre 2012, gli Invincibili di Luigi Squillante violarono l’impianto pugliese per 0-1, con il goal dal limite di Gismondo Gatta. Al ritorno, il 17 marzo 2013, finì 1-1 con goal di Cacace ed il pareggio di Giovanni Bizzarro. Nella stagione seguente 2013-2014, l’8 settembre 2013 al “Fanuzzi” finì col punteggio di 1-1, con il vantaggio locale di Gambino ed il pareggio sammaritano di Paolo Mazza. Al ritorno, il 13 gennaio 2014, il Brindisi espugnò il “Piccirillo” per 0-3 con la doppietta di Gambino e la rete di Pollidori. Nell’arena sammaritana il bilancio è quindi di una vittoria, un pareggio e 2 sconfitte: numeri negativi che la squadra di Pasquale Borrelli proverà di migliorare domani con una vittoria che darebbe continuità al blitz di Villa D’Agri. Ed in più le due squadre avevano conquistato entrambe la promozione in Serie B nella stagione 1945-1946. Purtroppo il Gladiator, da primo classificato del girone D di Serie C, non si iscrisse per problemi economici perdendo l’opportunità di calcare il palcoscenico della cadetteria, mentre il Brindisi giovò del ripescaggio da quinto classificato e salì in Serie B per la prima volta.

AREA COMUNICAZIONE & UFFICIO STAMPA 

A.S.D. GLADIATOR 1924