REAL AVERSA SUPERSTAR. Vince il big match con la Maddalonese e allunga in vetta

Il Real Agro Aversa dimostra di essere (qualora ce ne fosse bisogno) di essere la squadra più forte del girone dominando il big match dell’ottava girone A di Promozione contro la Maddalonese, chiudendo la pratica praticamente dopo 45 minuti. Normanni sempre padroni del campo, con la difesa granata di casa che non ha regalato nulla e la Maddalonese che fino ad oggi aveva subito solo 2 gol è costretta, in 45 minuti, a raccogliere per 3 volte il pallone in fondo al sacco. Celio, Noviello e Infimo firmano il successo, ma è successo del gruppo. Che non ha mai mollato, spinta da un pubblico di almeno due categorie superiori. Il ‘Comunale’ si è colorato di granata con le due tifoserie che si sono rispettate ed hanno fatto da cornice ad una splendida giornata di festa.
PRIMO TEMPO. Ci vogliono 3 minuti al Real Agro Aversa per passare in vantaggio: calcio d’angolo di Gatta, palla sul secondo palo dove c’è Cerrato che di prima intenzione mette al centro per la testa di Celio che ha porta libera e può solamente gonfiare la rete per uno straordinario 1-0 che manda subito in delirio gli oltre 1000 tifosi presenti sugli spalti. La Maddalonese non ci sta e prova ad accelerare: al minuto 12 punizione di Di Domenico destinata all’incrocio dei pali, Merola si supera e si veste da superman, toglie la ragnatela dal sette e mette in angolo. Cerreto della Maddalonese non vuole essere da meno e al 21’ compie un vero e proprio miracolo: Gatta dall’incrocio dei pali, su punizione, supera la barriera e la mette all’incrocio, l’estremo difensore ospite con un bel colpo di reni mette in angolo. Spettacolo sugli spalti e in campo al ‘Comunale’ di Lusciano. Al 33’ la squadra di Portone ci prova ancora con Parente ma il suo colpo di testa finisce alto sulla traversa. Gatta al 37’ recupera palla a centrocampo e si porta al limite dell’area, vede uno spazio utile per il tiro, non ci pensa due volte e calcia ma la sua conclusione finisce alta sulla trasversale. Al 44’ ecco il raddoppio normanno: Gatta dalla trequarti (sotto la tribuna) con una punizione splendida trova sul palo lontano Noviello che in tuffo gonfia la rete per il 2-0. Da applausi l’abbraccio con mister Sannazzaro. La Maddalonese batte, l’Aversa recupera palla e trova anche il tris: Infimo dal limite supera con un tiro che si trasforma in pallonetto, portiere superato e pallone che prima tocca l’incrocio dei pali e poi si insacca per il 3-0 che permette all’Aversa di mettere in cassaforte la partita.
SECONDO TEMPO. Mister Portone si gioca subito la carta Diana: un nuovo attaccante per un difensore (esce Desiato). Il primo tiro della ripresa è di Celio al minuto 53 ma il portiere para facilmente a terra. La Maddalonese prova ad aumentare il ritmo ma il Real Agro Aversa cerca semplicemente di amministrare il vantaggio e il tempo passa, inesorabilmente, per i ragazzi di Portone. Il dodicesimo uomo in campo, tutti i tifosi normanni, non si fermano un attimo e accompagnano la squadra per tutta la gara aumentando, sempre di più, i decibel. Mister Sannazzaro è costretto a rinunciare alla coppia di centrali di difesa per infortunio, giocando gli ultimi 20 minuti di gara con una coppia inedita, Gioventù-De Rosa. Al 74’ buon tiro di Zacchia dalla lunga distanza che impensierisce Merola che è costretto ad allontanare il pericolo con una mano. L’Aversa controlla facilmente, inizia la girandola di cambi e si arriva al 90’ senza troppi sussulti. Al 93’ Toscano segna il gol del 3-1. Al 95’ dopo 5 minuti di recupero, può iniziare la festa. L’Aversa è in vetta con 4 punti di vantaggio sulla diretta avversaria, la Maddalonese.
REAL AGRO AVERSA: Merola, Ogbonna, Zaccariello (dal 40’ st Romagnoli), Gatta, Caccia (dal 14’ st Gioventù), Noviello (dal 23’ st Andres), Russo (dal 26’ st Petrone), Celio, Infimo, Cerrato (dal 5’ st Capobianco), De Rosa. A disp.: Marino, Stellato, D’Alterio, Traorè. All. Sannazzaro
MADDALONESE CALCIO 1919: Cerreto, Pucino (dal 20’ st Ndiaye), Zacchia, Di Siena (dal 1’ st Di Vico), Desiato (dal 1’ st Diana), De Fenza, Barletta, Pingue, Parente, Verdicchio, Di Domenico (dal 40’ st Toscano). A disp.: Ferraro, Sodano, Di Pietro, D’Aiello, Toscano, Farina. All. Portone
ARBITRO: Nicola Valcaccia di Castellammare di Stabia
ASSISTENTI: Marcello Imperatore e Vincenzo Castropignano di Ercolano
MARCATORI: 3’ pt Celio (A), 44’ pt Noviello (A), 45’ pt Infimo (A), 48′ st Toscano (M)
NOTE: Ammonito Gatta, Andres, Merola (A), Parente (M). Recupero 2’ pt, 5’ st. Spettatori circa 1200 con 150 provenienti di Maddaloni