LA PRIMA VOLTA NON SI SCORDA MAI. Di Finizio: “Segnare al “Piccirillo” è fantastico, è una vittoria che vale doppio, i tifosi…

Il presidente Aveta con Lorenzo Di Finizio

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il compito di segnare solitamente spetta ai goleador smaniosi di buttare giù le porte, certe volte capita però che il goal lo segni chi ha in mano le chiavi del centrocampo e che è abituato a servirli gli attaccanti. Al 23’ minuto del primo tempo della gara tra Gladiator e Francavilla, i ruoli si sono invertiti, Antonio Di Paola ha messo al centro e Lorenzo Di Finizio dopo aver colpito entrambi i pali nella stessa azione, ha siglato il suo primo goal con la maglia del Gladiator siglando il momentaneo 2-0.

LA PRIMA VOLTA. Il centrocampista ha manifestato così la sua soddisfazione per la vittoria e per aver segnato il suo primo goal in campionato e con la casacca sammaritana: “Abbiamo ottenuto una vittoria importante, sono doppiamente contento per il goal perché è stata una liberazione, segnare è sempre emozionante specialmente se ci sono i tuoi famigliari a vederti. Dopo i tre pareggi consecutivi è stata una vittoria importante soprattutto per la classifica, vincere qui davanti ai nostri tifosi contro una diretta concorrente che ha i nostri stessi obiettivi vale doppio”.

LA GARA. Di Finizio analizza con queste parole il match vinto contro il Francavilla: “Prendere goal all’inizio del secondo tempo è stata una doccia fredda, inconsciamente si tende sempre a difendere il risultato quindi ci siamo abbassati ed abbiamo difeso il risultato con i denti, c’è stato grande sacrificio da parte di tutti, la squadra ha dato il massimo e la vittoria è stata meritata”.

LA SPINTA. Il centrocampista riserva parole dolci ai propri sostenitori sempre pronti a supportare i neroazzurri: “I tifosi ci danno sempre una carica incredibile, ci danno sempre una grande spinta, noi cerchiamo di giocare al massimo per loro, suderemo sempre la maglia in ogni partita. Dedico il goal a mio fratello perché è la prima volta che mi ha visto segnare”.