AQUILE ROSANERO STREPITOSE! Ribaltone a Montesarchio, si vola a punteggio pieno



Crescenzo Picozzi (foto Carol Violante)

MONTESARCHIO – Non c’è due senza tre! Arriva la terza vittoria consecutiva per le Aquile Rosanero che sbancano Montesarchio e mantengono il comando della classifica insieme alla Real Agro Aversa in attesa della sfida di domani del Madrigal Casalnuovo che potrebbe aggiungersi in vetta. Allo stadio “Allegretto” i Rosanero si impongono con il punteggio di 1-2 ed ottengono i tre punti dopo aver rimontato l’iniziale vantaggio beneventano. Grande prestazione di Falco e compagni che hanno saputo reagire ribaltando il risultato e poi nella ripresa sono stati bravi a respingere gli attacchi dei padroni di casa per mettere in cassaforte la vittoria.

IL PRIMO TEMPO – Le Aquile cominciano con grande intensità l’incontro. Dopo appena sette minuti si vede il primo tiro in porta con Errico che conquista palla e arrivato ai venti metri esplode un tiro che il portiere locale De Vanno è bravissimo a deviare in angolo. Al quarto d’ora è un errore in uscita dei casertani a causare il gol del vantaggio del Montesarchio. Sciancalepore conquista la sfera e con un cross perfetto trova Izzo che impatta e segna il gol che porta avanti i padroni di casa. Lo svantaggio rinvigorisce le Aquile che reagiscono con rabbia e con uno splendido uno-due ribaltano il match. Alla mezz’ora Esposito vince un contrasto a centrocampo, avanza palla al piede e serve Falco che trova smarcato Picozzi, l’attaccante vede De anno fuori dai pali e con un capolavoro balistico gonfia la rete, da applausi il pallonetto del centravanti che pareggia i conti con un bellissimo gesto tecnico. L’equilibrio dura appena cinque minuti. Al 33’ Esposito supera la linea di centrocampo e con la coda dell’occhio vede Picozzi, l’attaccante tocca il pallone e con un diagonale fulmina De Vanno per la seconda volta in tre minuti. Doppietta da favola per il centravanti che arriva a quota tre reti in tre giornate di campionato. Dopo la rimonta si chiude il primo tempo.



IL SECONDO TEMPO – I padroni di casa devono invertire la rotta ed agguantare a tutti i costi il pareggio, ma i tentativi vengono tutti annullati dalla sorniona difesa rosanero. Gli ospiti quando possono si riversano in avanti cercando di sfruttare ogni contropiede a disposizione. A metà ripresa Esposito cerca la gloria personale ma la mira è alta. Successivamente è Ndiaye che tenta la conclusione ma anche questa volta il tiro termina fuori. L’attaccante, decisivo in coppa Italia mercoledì per il gol del definitivo successo sul Teano, al 79’ prima calcia di nuovo trovando la buona risposta di De Vanno, e poi si fa cacciare fuori dal direttore di gara. E’ l’85’ quando scoppia una mega rissa in campo, l’arbitro manda sotto la doccia prima Coccozza e De Mizio per il Montesarchio e poi Ndiaye che dopo aver subito un insulto razzista commette un fallo di reazione.  Dopo il recupero la sfida termina 2-1 in favore delle Aquile che possono così festeggiare al comando della classifica. Straordinario inizio di stagione per i Rosanero che ora sognano in grande per il proseguo della stagione.

TABELLINO: MONTESARCHIO – AQUILE ROSANERO 1-2
MONTESARCHIO: De Vanno, Paradisi, Sciancalepore, Ferretta Nicola, Faraone, Cocozza, Lombardo, Ferraro, Parente, Boscaino, Izzo Pio. A disposizione: Viscione, Iannariello, Feo, Iodice, Luciano, Ferretta Walter, Pannella, Fusco, De Mizio. Allenatore: Antonio Lombardo

AQUILE ROSANERO: De Rosa, De Matteis, Piscitelli, Errico, Gargiulo, Rossetti, Esposito, Campana, Ndiaye, Falco, Picozzi. A disposizione: Ianniello, Cecere, Finicelli, Santonastaso, Coppola, Piccirillo, Tronco, Pignatelli, Desiato. Allenatore: Antonio Di Pippo

RETI. 15’ Izzo (M), 30’ e 33’ Picozzi (A)

ARBITRO: Alessandro Mazzeo

NOTE: Espulsi: Cocozza, De Mizio (M), Ndiaye (A)