Il GLADIATOR CADE A BITONTO. Un gol per tempo stende i neroazzurri

BITONTO – Termina con una sconfitta la prima trasferta stagionale del Gladiator nel Girone H del campionato di serie D. Allo stadio “Città degli Ulivi” di Bitonto I padroni di casa vincono 2 – 0 con un gol per tempo e conquistano la seconda vitoria in campionato raggiungendo quota sei punti. Primo k. o. esterno per i neroazzurri che dovranno rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in campionato fuori dalle mura amiche.

PRE PARTITA – Rispetto alla vittoria casalinga contro il Team Altamura nel primo turno, il tecnico dei sammaritani Pasquale Borrelli decide di non effettuare nessun cambio e di mandare in campo lo stesso undici che ha vinto contro i pugliesi. Sall e Maraucci insieme a Landolfo ed Andreozzi presiedono la zona difensiva, mentre Vitiello, Di Finizio e Ziello formano la cintura del centrocampo, in avanti Di Paola, Di Pietro ed il bomber Del Sorbo.

IL PRIMO TEMPO – Già nei primi minuiti, l’attaccante neroazzurro Di Paola si rende protagonista sulla fascia sinistra con veloci accelerazioni. Al 7’ il capocannoniere della passata stagione corre sulla fascia e mette al centro per la corrente Di Finizio che si vede respingere il suo tiro dai piedi di Zinfollino, l’arbitro però ferma il gioco per fuorigioco. Al primo affondo organizzato il Bitonto la sblocca. Vitiello effettua una scivolata fallosa in area ai danni di Piarulli ed il direttore di gara assegna il rigore ai padroni di casa. L’esperto centrocampista viene ammonito per l’occasione e sul dischetto va Patierno che al 14’ spiazza Zagari e porta in vantaggio il Bitonto. Non è riuscito a ripetere il miracolo l’estremo difensore neroazzurro Zagari che nella prima giornata parò il rigore decisivo per la vittoria a Dorato calciatore del Team Altamura. La reazione del Gladiator non è immediata ed arriva solo al 24’ quando Di Paola calcia a lato una punizione da una buona posizione. Il Bitonto si riaffacciano in avanti tre minuti più tardi con Turitto che calcia a giro ma la sfera termina fuori. Superata da poco la mezz’ora, il Gladiator ha una ghiotta occasione, da calcio di punizione, Di Paola libera al tiro Di Pietro che di prima intenzione calcia ma trova la respinta con i piedi del portiere Zinfollino, anche stavolta però viene richiamata la posizione di fuorigioco e l’azione sfuma. Al 34’ i padroni di casa sfiorano anche il raddoppio: l’attivissimo Piarulli mette in mezzo per Patierno che allarga il piatto e da buonissima posizione spreca tutto. Le fasi finali della prima frazione sono divertenti e le occasioni fioccano da una parte e dall’altra. Al 37’ Del Sorbo effettua un lancio per Di Paola che controlla, si accentra e calcia a giro, la conclusione dell’attaccante neroazzurro sfiora la traversa. In chiusura di tempo, Vitiello calcia in mezzo una punizione, Zinfollino non interviene e non tocca la sfera, ma nessuno dei calciatori sammaritani riesce ad intervenire e l’azione sfuma. All’intervallo i pugliesi sono avanti con il punteggio di 1-0.

IL SECONDO TEMPO – Il Bitonto, forte del vantaggio, comincia con un ritmo serrato la ripresa ed ha subito l’occasione di raddoppiare. Al 49’ Biason esplode un gran tiro da fuori area ma Zagari è attento e con un intervento preciso mette in angolo, dal corner Montrone offre a Lattanzio l’occasione di calciare ma il giocatore arriva in ritardo sulla palla. Passa solo un minuto e i protagonisti sono sempre gli stessi, Biason conquista palla e calcia forte da fuori, solo un grande intervento di Zagari nega il raddoppio al Bitonto e salva il Gladiator. Borrelli sceglie di effettuare un cambio per dare maggiore linfa alla fase offensiva ed inserisce Michele Guida al posto di Di Pietro. Il cambio non scuote i neroazzurri che corrono ancora un pericolo al 58’ quando il Bitonto riesce a raddoppiare con Lattanzio ma l’arbitro annulla la rete per una posizione di fuorigioco. Al 62’ per dare più freschezza in mezzo al campo termina la gara di Ziello che lascia il posto a Saccavino. Subito dopo grande apprensione per il centrocampista del Gladiator Aniello Vitiello che accusa un malore e si accascia a terra. Prontamente intervengono i sanitari del Gladiator che si recano in aiuto dell’atleta. Vitiello non ce la fa e Borrelli lo richiama in panchina tra gli applausi di tutto lo stadio, al suo posto entra in campo Nicolas Pesce. I padroni di casa continuano a spingere, Turitto al 68’ sfiora la traversa con una gran botta da fuori creando non pochi brividi alla retroguardia neroazzurra. La giornata sfortunata per la compagine sammaritana continua al 71’ quando il neo entrato Michele Guida è costretto a causa di un infortunio ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto entra Salvatore Moccia. Il Gladiator prova a cambiare il risultato con Pesce che con una finta salta un avversario e calcia di sinistro, Zinfollino è attento e blocca a terra. La risposta del Bitonto arriva al 79’ con Patierno che serve Palmisano che calcia subito ma Zagari blocca facilmente. Nel finale la pressione dei neroazzurri non crea patemi d’animo ai neroverdi che all’89’ vanno vicinissimi alla marcatura con Marsili che calcia un missile all’altezza del sette, Zagari con un colpo di reni si immola e devia in corner. Il raddoppio è soltanto questione di minuti, Turitto calcia e Zagari respinge il tiro, sulla ribattuta Biason è il più lesto di tutti a raccogliere la palla e a siglare il gol che chiude i conti. Prima sconfitta in campionato per il Gladiator che viene battuto dal Bitonto apparso più organizzato ed in condizione. I neroazzurri avranno subito l’opportunità di rifarsi nella prossima partita interna che la squadra di Pasquale Borrelli disputerà domenica prossima contro la Fidelis Andria.

TABELLINO BITONTO – GLADIATOR  2-0
BITONTO: Zinfollino, Terrevoli, Amelio, Marsili, Montrone, Gianfreda, Lattanzio, Biason, Patierno, Piarulli, Turitto. A disposizione: Figliola, Colella, Lomasto, Gargiulo, Bolognese, Merkaj, Zaccaria, Gagliardi, Palmisano. Allenatore: Roberto Taurino
GLADIATOR: Zagari, Landolfo, Andreozzi, Vitiello (66’ Pesce), Sall, Maraucci, Di Finizio, Ziello (62’ Saccavino), Del Sorbo, Di Paola, Di Pietro (51’ Guida a sua volta Sostituito da Moccia al 71’). A disposizione: De Lucia, Ioio, Marzano, Pantano, Celentano, Allenatore: Pasquale Borrelli
RETI: 14’ Patierno su rigore (B) 91′ Biason (B)
ARBITRO: Enrico Gigliotti dalla sezione di Cosenza, (assistenti: Michele Decorato dalla sezione di Cosenza e Antonio Paradiso dalla sezione di Lamezia Terme)
NOTE – Ammoniti: Sall, Vitiello, Andreozzi, Saccavino (G) Recupero 1’ minuto nel primo tempo e 5 minuti nel secondo tempo