Il Volturno chiude ottavo tra i complimenti. Nelle ultime 2 gare le gialloverdi erano solo in sette

Il gol di Jessica Llacja (Foto Serpe)

Vedere il bicchiere mezzo pieno si può. Eccome. Il Volturno termina queste finali scudetto Under17 femminili di pallanuoto, tenutesi a Viterbo, con 6 sconfitte su 6 partite. Nella semifinale di ieri pomeriggio la squadra di Napolitano ha perso anche Alessia Fatone per un colpo subito al naso contro Trieste. Tanto tempo in attesa all’ospedale per la visita e la radiografia che però hanno almeno scongiurato la frattura al setto nasale. Finali, però, finite per il capitano delle gialloverdi. Con sole 7 giocatrici a referto e senza l’atleta più esperta le ragazze di Napolitano si sono fatte in 4 contro il più attrezzato Plebiscito Padova, giocando una gara commovente e coraggiosa e accorta per quanto possibile in difesa (anche se qualche svarione, che poi è costato la partita c’è stato). Dal 6-2 per le patavine alla palla del 6-6 per il Volturno che poi ha subito nel capovolgimento di fronte ha subito il 7-5. Nel finale anche un paio di palle gol nitide sprecate per il -1. Pazienza. Nella finale per il 7°-8° posto, la storia non cambia. Questa volta il Como è capace di andare a segno su ogni superiorità numerica. La stanchezza era davvero tanta per le 7 giocatrici gialloverdi. Le ragazze di Pozzi chiudono settime vincendo 11-8, il Volturno ottavo tra gli applausi e i complimenti dell’organizzazione e della giuria. Ma anche stavolta i rimpianti sono tanti, sia per qualche gol evitabile in inferiorità, sia per gli errori sotto porta ma soprattutto per aver dilapidato i 3 gol iniziali (3-0), concedendo  un 6-0 di parziale alle lariane a cavallo tra la fine del secondo e l’inizio del quarto periodo. Magari ad aver avuto già solo un po’ di convinzione e di concentrazione in più, si sarebbe potuto ambire ad altro, figuriamoci con un paio di giocatrici in più. Peccato, davvero. Si chiude così la lunga stagione e tribolata stagione a ivello agonistico, anche se a Santa Maria si ospiteranno le nazionali giovanili femminili fino al 28 agosto.

SEMIFINALE 5/8 posto

PLEBISCITO PADOVA-VOLTURNO 8-6

(1-0, 4-2, 1-1, 2-3)

PLEBISCITO PD: Pozzani, Dametto, Bozzolan, Al Masri 2, Zorzi, Serafini 1, Grigolon 3, Giacomini, Brollo, Delli Guanti, Tognon 1, Penzo 1, Evagnini. All. Posterivo S.

VOLTURNO: Raimondo, Monaco 2, Fusco, Fatone G., Llacja 3, Riccio 1, Genzano. All. Napolitano

Superiorità: Plebiscito 2/6, Volturno 4/6 + 0/1 rig.

Note: Pozzani (P) para un rigore a Riccio (V) nel 3T sul 6-2. Nessuna uscita per limite di falli. Sprint: 2-2.


Chiara Fusco in azione (Foto Serpe)

Finale 7/8 posto

VOLTURNO-COMO NUOTO   8-11

(3-2, 2-4, 0-3, 3-2)

VOLTURNO: Raimondo, Monaco 1, Fusco 1, Riccio 1, Fatone G. 1, Llacja 3, Genzano 1. All. Napolitano

COMO NUOTO: Arnaboldi, Radaelli 1, Consonni, Ciliento 1, Molteni, Romanò 2, Bianchi 5 (1r), Cassano, Cattaneo 1, Bonanno, Villa, Masiello, Valsecchi. All. Pozzi

ARBITRO: Alessandroni

SUPERIORITA’: Volturno 3/4, Como 6/6 +1/1 rig.