La stagione 2018/2019 dei calciatori professionisti casertani. Ben 23 tra Serie A, Bundesliga, Eredivisie, Serie B e C

Marcello Trotta, Camillo Ciano e Pietro Terracciano

CASERTA – Sale il numero dei calciatori professionisti casertani. Manca un giorno alla fine della stagione 2018-2019, per cui è d’obbligo un riepilogo della stagione di tutti gli atleti partiti da Terra di Lavoro per fare successo. Numeri ed esperienze degli atleti che rappresentano Terra di Lavoro tra la Serie A, Serie B e Serie C. Sono 20 i calciatori professionisti casertani in questa stagione, a cui si aggiungono 3 atleti di origini casertane che giocano tra l’estero e l’Italia. Con questi 23 si potrebbe completare una rosa completa, di fatti la Casertana ha iniziato a farci un pensierino, scegliendo un direttore casertano come Salvatore Violante e comperando Diamante Crispino. Che sia il primo di una lunga serie?

SERIE A

Camillo Ciano: l’attaccante classe ’90 di Marcianise ha siglato 7 reti e 5 assist in 33 partite nella sua prima stagione in Serie A con la maglia del Frosinone. Peccato che le sue reti non hanno permesso ai ciociari di salvarsi. Quest’anno ha dimostrato di meritare la Serie A molto prima di ora.

Davide Merola: il giovane attaccante classe 2000 di Santa Maria Capua Vetere dell’Inter non ha debuttato in Serie A ma ha calcato il palcoscenico dell’Europa League, nella sconfitta ai quarti di finale contro l’Eintracht Francoforte. Un grande futuro per l’enfant prodige sammaritano.

Pietro Terracciano: il portiere classe ’90 di Arienzo ha iniziato la stagione con l’Empoli, collezionando 8 presenze e numerose prestazioni positive così come con il Milan. A gennaio scambio di portiere con Dragowski ed è iniziata l’avventura con la Fiorentina, con 2 presenze. In totale 13 goal subiti in 10 partite mentre in due gare la porta è rimasta immacolata. A fine anno il ritorno all’Empoli che ne detiene il cartellino.

Marcello Trotta: l’attaccante classe ’92 di Portico di Caserta ha vissuto una stagione difficile. Nella prima parte di stagione ha fatto la spola tra panchina e tribuna, non rientrando nei piani dell’allenatore Roberto De Zerbi che gli ha concesso solo 5 minuti contro l’Udinese. A gennaio è stato ceduto al Frosinone, con cui ha collezionato 12 presenze senza mai andare in goal. La prossima sarà la stagione del rilancio.

Francesco Verde: l’attaccante classe ’99 è nato ad Aversa ma si è trasferito a due anni in Lombardia. Ha esordito quest’anno con il Cagliari in Serie A. Una presenza ma tanti goal nel campionato Primavera per il talento casertano.

 

SERIE B

Raffaele Pucino: il difensore classe ’91 di Caserta ha contribuito alla difficile salvezza della Salernitana, che ha mantenuto la cadetteria grazie al trionfo nello spareggio play-out contro il Venezia. 2 goal in 25 presenze totali per l’atleta che a Salerno è il capitano granata.

 

SERIE C

Gianluigi Chiacchio: l’attaccante classe 2001 di Sant’Arpino ha giocato il girone d’andata con la Casertana con 1 presenza nel girone C, 1 presenza in Tim Cup e 1 presenza in Coppa Italia di C. A dicembre il prestito alla Sarnese con cui ha siglato 2 reti. Per di più è stato selezionato dalla Primavera del Parma per il Torneo di Viareggio: bella esperi

Mario Coppola: il centrocampista classe ’90 di Aversa ha fornisto importanti prestazioni con il Potenza, club giunto quinto nel girone C. 37 presenze e 2 assist per l’atleta normanno che è giunto sino al terzo turno play-off con i lucani battuti dal Potenza.

Diamante Crispino: il portiere classe ’94 di Orta di Atella ha iniziato la stagione con il Bisceglie, per poi trasferirsi a gennaio al Siracusa (sempre nel girone C). In 36 partite ha subito 41 ma con 10 cleanshit. Tante buone partite da parte del pipelet di scuola Napoli che ieri ha firmato con la Casertana.

Victor De Lucia: il portiere classe ’96 di San Felice a Cancello ha disputato una grande stagione, confermando la sua nomea di pararigori con ben 5 penalty respinti nelle fila del Feralpisalò. Ha subito 30 reti in 28 gare nel girone B di Serie C, ma sono ben 10 i cleanshit (partite senza subire goal) per la squadra che ha interrotto la corsa play-off ai quarti.

Badr Eddin El Ouazni: l’attaccante classe ’91 di Alife ha vissuto una stagione indimenticabile. Al suo primo anno di Serie C ha vinto il campionato con la Juve Stabia ed ha conquistato l’accesso alla Serie B. Un sogno per l’atleta italomarocchino che, fino a due anni fa, faceva goal a grappoli in Serie D ed Eccellenza. 6 goal in campionato ed 1 goal in Coppa Italia, su 30 partite totali, per il bomber casertano che si tiene stretta la cadetteria.

Francesco Finocchio: l’esterno offensivo classe ’92 di Casagiove ha disputato 19 partite con il Renate nel girone B di Serie B. Per il velocipede casertano stagione ad intermittenza, con la permanenza nella terza serie raggiunta nelle ultime giornate.

Walter Guerra: l’esterno sinistro classe ’92 di San Marcellino è tornato nel professionismo dopo qualche anno nel dilettantismo. 5 presenze per lui con la Fermana nel girone B ed il decimo posto in classifica, con l’eliminazione al primo turno play-off.

Antonio Martiniello: l’attaccante classe ’96 di Aversa sta prendendo confidenza con la Serie C, infatti al suo primo anno di terza serie ha siglato 1 goal in 14 presenze. Ha iniziato nel girone B con l’Olbia e poi ha concluso nel girone C con la Reggina, giunta settima in classifica e poi eliminata al secondo turno play-off dal Catania.

Ferdinando Mastroianni: l’attaccante classe ’92 di Caiazzo ha siglato ben 7 reti totali in 35 partite ufficiali con la Pro Patria, di cui 6 nel girone A di Serie C e 1 nella Coppa Italia. Dopo l’ottavo posto in campionato è arrivata la sconfitta al primo turno dei play-off per i lombardi proprio contro la Carrarese dell’altro casertano Francesco Tavano.

Antonio Messina: l’attaccante classe 2000 di Casaluce ha iniziato la stagione con il Bisceglie nel girone C, con cui ha collezionato 12 presenze. A gennaio la cessione al Roccella in Serie D, con cui il talentuoso bomber ha siglato 2 reti.

Francesco Russo: l’attaccante classe ’96 di Orta di Atella ha disputato una buona stagione con la Sicula Leonzio nel girone C. Prestazioni positive, 2 reti e 29 presenze per il giovane atleta che si fa trovare sempre pronto

Raffaele Russo: il centrocampista classe ’99 di Vitulazio ha conquistato la salvezza con l’Albissola nel girone A di Serie C. L’atleta di proprietà del Napoli, a cui farà ritorno a luglio, ha disputato 24 partite e siglato 2 assis nella prima stagione da “adulto”

Angelo Scalzone: l’attaccante classe ’89 di Castel Volturno ha siglato 4 goal in 28 presenze totali con la maglia del Bisceglie. All’ultima giornata ha siglato una tripletta e poi ha segnato contro la Paganese nell’andata del primo turno play-out. Purtroppo la squadra pugliese è stata sconfitta dalla Lucchese nel secondo turno play-out ed è retrocessa in Serie D.

Francesco Tavano: immortale. L’attaccante classe ’79 di Santa Maria Capua Vetere segna goal a bizzeffe a 40 anni suonati. Nel girone A ha siglato 19 reti, a cui si aggiunge 1 sigillo nei play-off. E’ il miglior realizzatore della Serie C davanti a Pablo Granoche dela Triestina e Luigi Castaldo della Casertana con 17 reti. L’attaccante ex Empoli spinge la Carrarese al settimo posto, con l’eliminazione al terzo turno per mano del Pisa.

 

CALCIATORI DI ORIGINI CASERTANE

Pablo Maffeo: il terzino destro classe ’97 di Saint Joan Despì (Spagna), com la famiglia di Caserta, ha disputato la Bundesliga con lo Stoccarda, in prestito dal Girona.

Antonio Rozzi: l’attaccante classe ’94 di Roma, con la famiglia di Pietramelara, ha disputato la Serie A maltese con il Qormi.

Mauro Savastano: il terzino sinistro classe ’97 di Zaandam (Olanda), con la famiglia di Caserta, ha disputato l’Eredivisie (la Serie A olandese) con l’AZ Alkmaar.