TRAGEDIA A SESSA AURUNCA. Mirco muore mentre gioca al Memorial del suo amico scomparso

Mirco Ciprino

SESSA AURUNCA – La drammatica notizia di questa mattina ha sconvolto l’intera comunità sessana. Alle prime luci dell’alba, Mirco Ciprino, classe 1989, proprietario del bar “Caffè del Duomo”, è deceduto dopo aver trascorso la notte ricoverato in Ospedale. Il giovane, molto conosciuto in città, stava partecipando alla seconda edizione del Memorial “Leonardo Rinaldi”. Dopo pochi minuti dall’inizio del match, in seguito ad un normale contrasto di gioco, Mirco si è accasciato al suolo privo di sensi, immediatamente un infermiere che era lì presente ha cercato di rianimare il ragazzo con un massaggio cardiaco, il fratello gemello di Mirco, Nicola assistendo alla scena ha prontamente chiamato i soccorsi che hanno trasportato il giovane in Ospedale. Nonostante i tentativi dei medici però, non c’è stato nulla da fare per cercare di salvare la vita al giovane che aveva da poco compiuto trent’anni. Mirco ha giocato nelle giovanili della Sessana ma aveva dovuto interrompere l’attività agonistica a causa di un problema al cuore. Una notizia drammatica se si pensa che Mirco era lì per ricordare Leonardo Rinaldi, un ragazzo deceduto per arresto cardiaco qualche anno fa mentre era in piscina. Una tragedia che si fatica a digerire soprattutto perché la morte  non dovrebbe avere nulla a che fare con uno sport che ha come sani principi l’aggregazione, il divertimento e la sana competizione. Tutta la redazione di SportCasertano.it si stringe intorno alla famiglia Ciprino per la grave perdita.