La Decò Caserta stritola anche Palermo e trova altri due punti nell’uovo di Pasqua

Ranuzzi in azione (Foto Gianfranco Carozza)

La Decò Caserta festeggia l’ennesima vittoria del proprio campionato e in questo Sabato Santo sorride per una vittoria mai in discussione contro il Green Basket Palermo. Dopo un primo quarto assurdo (21-2) i bianconeri di coach Oldoini amministrano il vantaggio e con questi 2 punti mettono la firma definitiva su un campionato che ha visto Sergio e compagni dominare il girone per tutte le 30 gare in programma. Ora però viene il bello: testa ai play off. Dove non si potrà sbagliare. La Coppa Italia deve essere d’insegnamento. Per la promozione la strada è ancora lunghissima…

PRIMO QUARTO – Clamoroso primo quarto al Palamaggiò: la Decò Caserta lascia solamente un canestro agli avversari e chiude i primi 10 minuti di gara con un perentorio 21-2. Apre Dip (4 punti) e poi Ciribeni da 3 ed è subito 7-0. Ranuzzi anche lui da lontano per il 13-0. L’unico canestro del Green Basket Palermo porta la firma di Lombardo (16-2). Poi Ciribeni piazza 5 punti di fila fino al 21-2 col quale le due squadre tornano in panchina.

SECONDO QUARTO. Caronna sblocca i suoi (21-4) ma Pasqualin tira da 3 per un nuovo allungo e per il +20 (24-4). I siciliani però rientrano in campo con maggiore intensità e Medizza e Caronna provano a rendere più dignitoso il match (32-15). Lombardo e Del Maso sfruttano anche i 5 falli della Decò Caserta e riescono a portare la formazione ospite sul -12 (36-24). Caronna firma il -10 ma poi Dip e Rinaldi mettono la freccia e Ciribeni chiude il primo tempo fissando il 43-28.

TERZO QUARTO. Dip e Ranuzzi lanciano subito i bianconeri (47-31). Poi Lombardo e Caronna stampano due micidiali triple fino al 47-39. Ci pensa però Rinaldi a rimandare indietro gli avversari palermitani (54-40). Sergio però subisce fallo sul tiro da 3: tre tiri liberi a segno e 57-42. Caserta prima degli ultimi 10 minuti di gara ha 15 punti di vantaggio sugli avversari (61-46) con le 2 squadre che nel terzo quarto mettono entrambe a segno 18 punti.

ULTIMO QUARTO. Ciribeni e Ranuzzi permettono alla Decò Caserta di allungare fino al 70-52, mettendo quasi definitivamente la parola fine al match. Entrano in campo anche i giovanissimi Piazza e Mataluna. Petrucci da 3 firma il nuovo +23 (78-55). Sul finale entra anche Aldi che carica il braccio per la bomba da 3 ma si ferma solamente sul ferro. Non sbaglia invece Mataluna che si regala due punti indimenticabile per l’80-58. Romano fissa il risultato: finisce 80-62.