Cellole, Cimino nel post Casale: “Bravi a gestire le difficoltà, vincere qui significa scrivere la storia”

Il tecnico Cimino in panchina

Dopo il 2-0 sul Casale il tecnico del Cellole Michele Cimino commenta così la vittoria dei rossoblu: “Faccio i complimenti al Casale che disputato la sua ottima ed onesta partita. Loro aspiravano a far bottino pieno per il miglior piazzamento play-off. Nel primo tempo abbiamo giocato su ritmi blandi, c’è stata qualche difficoltà per merito degli avversari ma anche per qualche demerito nostro. Nella seconda parte il rigore ha sbloccato la partita e poi il gol di Lunardo ha messo  strada in discesa permettendoci di gestire fino alla fine”. Cellole che può contare su una grande unione di squadra: “In queste categorie se non hai il collettivo è difficile che arrivi lontano.  Questi ragazzi  sono eccezionali, si aiutano l’un l’altro ed è normale che in determinati frangenti ad alcuni di loro viene chiesto di sobbarcarsi la squadra sulle spalle, vedi il capitano Lepore che sta facendo delle grandi prestazioni, Marraffino, Lunardo, Ruberto e via via gli altri. Molti di loro hanno dimostrato di essere di categoria superiore ed è lecito che gli venga chiesto uno sforzo ulteriore nei momenti di difficoltà e oggi era uno di quei momenti. Forse la pressione per la vittoria sta crescendo e questo ha inciso sulla prestazione”. Partita sbloccata dalle individualità: “Il nostro rigorista è Lepore, ma oggi Marraffino voleva fortemente il gol e ha battuto lui. Abbiamo delle individualità che ci permettono di tirar fuori qualcosa dal cilindro e portare a casa il risultato anche quando non giochiamo al massimo”. Infine il grazie ai tifosi: “La tifoseria ci ha spinto oggi, come nel resto dell’anno. Anche loro come noi hanno grande voglia di vincere. Vincere un campionato qui significa scrivere la storia calcistica di questa città e loro come noi vogliono fortemente realizzare questo sogno”.