Cellole verso il match col Casale, il presidente Freda: “Altra sfida clou, di fronte avremo un’ottima squadra”

Angelo Freda

Sabato il Cellole sarà impegnato contro la DSS Casale, partita che potrebbe dire tanto al campionato. Lo sa bene il presidente rossoblu Angelo Freda: “Ci prepariamo a disputare la partita con il Casale con le stesse motivazioni e la voglia di vincere che ci hanno guidato fino ad oggi. E’ uno degli ultimi ostacoli che ci separano dal nostro obiettivo in una stagione così emozionante nella quale ci siamo ritrovati inaspettatamente al primo posto. Questo traguardo lo abbiamo cercato, lo abbiamo conquistato e lo stiamo difendendo. E’ un risultato figlio del lavoro, dell’umiltà e dell’abnegazione”. Sul momento di forma dei suoi: “La squadra sta bene, i ragazzi si divertono e stanno lavorando sodo per l’obiettivo finale”. Casale che nella gara di andata ha creato non poche insidie: “Affronteremo sicuramente una grande squadra, che già ci ha dato filo da torcere all’andata riacciuffando la gara nel finale e rischiando di vincerla. E’ una formazione con tanta esperienza, ma noi affronteremo questa partita per chiudere il campionato. Vincere per noi sarebbe cruciale sotto una serie di punti di vista, in primis quello della classifica considerato che il Puglianello è di scena a  Sessa Aurunca e il San Nicola riposa”. Cellole reduce dalla vittoria sul campo del Cerreto: “Sabato il nostro capitano ha fatto una partita strepitosa, nettamente di categorie superiori. Non parlo mai di singoli ma a Cerreto le individualità hanno fatto la differenza. Non dimentichiamoci che questo campionato lo abbiamo affrontato con la maggior parte di calciatori di Cellole e dei paesi limitrofi, a cui si è unito il portiere che è di Napoli. Inoltre in squadra ci sono già 3/4 under della Juniores che sono il futuro del Cellole Calcio. Molti di loro, vedi Castrese, Verrengia e Vasil, hanno anche debuttato. Il campionato di Prima Categoria è abbastanza difficile e ci sono tanti calciatori esperti, ma noi nonostante fossimo impegnati nella lotta per il primato abbiamo dato spazio a questi giovani”. Infine l’incitamento ai sostenitori rossoblu: “I tifosi per noi sono il 12esimo uomo in campo e ci hanno dato anche più di quanto potevano darci. Spero possano essere numerosi anche sabato. Avere un supporto incessante per 90 minuti è fondamentale ed è anche grazie a loro se stiamo per realizzare questo sogno”.