COSI’ NON VA – Casertana disastrosa non vince nemmeno con la Paganese. Ora i playoff sono davvero a rischio

L’esultanza dei calciatori della Casertana (foto G. Scialla)

PAGANI. E’ un derby importante e delicato per entrambe le squadre. La Paganese, ultima in classifica, a -14 punti dalla penultima Siracusa, rischia la retrocessione diretta, ed ha necessità di ottenere bottino pieno per poter sperare di agganciare la zona playout attraverso risultati positivi da qui alla fine del campionato. La Casertana, dopo la sconfitta interna con la Viterbese, deve rialzarsi in fretta, la lotta per un posto nei playoff si fa ardua.

LE SCELTE. Assenti per squalifica Lorenzini, Rainone e Santoro, per infortunio Mancino, Pinna e D’Angelo. La Paganese recupera Cesaretti ma deve fare a meno di Gaeta e Fornito. Il nuovo allenatore degli azzurrostellati Erra cambia molto rispetto alla gara di sette giorni fa persa a Cava dei Tirreni. In campo dal primo minuto Tazza, Nacci, Perri, Scarpa e Cesaretti. Esposito, rispetto all’undici titolare della scorsa giornata, deve fare a meno di Lorenzini, al suo posto c’è Gonzalez.

I PRECEDENTI…RECENTI. Sono ben sette i successi della Casertana, a partire dal campionato 2014-15. Due i pareggi. Due le vittorie al “M. Torre”. La prima nel settembre 2014, 2 a 0 il risultato finale grazie ai gol di Idda e di Cissè. La seconda porta la firma di Orlando nel settembre 2016.

L’esultanza della Paganese (Foto Giuseppe Scialla)

PRIMO TEMPO. Parte molto bene la squadra rossoblu. Al 4’ sinistro di Zito che termina di poco a lato, alla destra di Galli. Ancora Zito, un minuto dopo, servito in profondità da Castaldo, calcia in fretta e di punta per evitare il recupero di un avversario. Para a terra Galli. Al 12’ gran gol di Romano su calcio da fermo dal limite dell’area. Destro a giro e palla nell’angolo alla destra del portiere azzurrostellato. La reazione dei padroni di casa è in un colpo di testa di Cesaretti che non centra il bersaglio, su crosso di Capece, al 19’.  Al 21’ uno scontro in area azzurrostellata tra il portiere Galli ed il proprio compagno Piana ha lasciato tutti con il fiato sospeso, in campo i sanitari della Paganese, per fortuna nulla di grave con i due calciatori che riprendono le rispettive posizioni in campo. Al 25’ arriva il pareggio della Paganese. In area, la palla arriva a Cesaretti che di destro indirizza a rete, sulla traiettoria c’è un avversario che tocca il pallone e mette fuori causa Adamonis. L’ultima rete casalinga degli azzurrostellati fu realizzata da Perri, contro il Monopoli a metà febbraio. Al 40’ un destro al volo di Vacca al limite dell’area colpisce un braccio leggermente largo di Dellafiore. L’arbitro ferma il gioco e assegna il calcio di rigore ai falchetti.  Dal dischetto non sbaglia il capocannoniere del girone Gigi Castaldo. Nemmeno il tempo di godersi il nuovo vantaggio che Parigi riporta in parità l’incontro, complice una dormita della difesa rossoblu. Spiovente dalla sinistra, sale in cielo Cesaretti sponda sul palo più lontano per Parigi che in tuffo, ancora di testa, la mette alle spalle di Adamonis.

Due volte in vantaggio e due volte riacciuffati. I falchetti “pagano” qualche errore difensivo. Positiva la prestazione della Paganese che, nonostante la pessima posizione in classifica, crede ancora nella salvezza.

Un’azione di gioco (Foto Giuseppe Scialla)

SECONDO TEMPO. Si ricomincia con gli stessi ventidue della prima frazione di gioco. Dopo dieci minuti arrivano i primo cambi, fuori il capitano Scarpa e dentro Della Morte. Per i falchetti entra Padovan al posto di Cigliano. Casertana più offensiva. La gara è sempre equilibrata, si lotta soprattutto a centrocampo. Al 14’ Castaldo ci prova da molto lontano. Pallone di poco alto sulla traversa. Ancora Castaldo protagonista poco dopo su un cross di Padovan dalla destra. Il centravanti rossoblu riesce a deviare a rete sottomisura ma non trova la porta. Al 19’ ottimo scambio al limite dell’area tra Cesaretti e Parigi con conclusione a giro del numero 25 azzurrostellato e palla che si stampa sul palo alla sinistra di un immobile Adamonis. Al 22’ ghiotta occasione per la Casertana. Cross di Zito per l’accorrente Romano che, al volo, da pochi metri, calcia fuori. I falchetti spingono gli azzurrostellati nella loro metà campo ma attenzione alle ripartenze di Cesaretti e Parigi. Al 33’ Zito si fa espellere per un fallo su Navas. Ancora un’ingenuità da parte del numero 3 rossoblu e Casertana in dieci. Erra prova a vincere la prima partita in questo campionato e butta nella mischia Di Renzo, un attaccante, al posto di un difensore, Perri. La Paganese raccoglie le ultime forze ed in un paio di circostanze impensierisce la Casertana. Prima con una debole conclusione di Di Renzo di destro e poi con una conclusione sbilenca di Parigi con gli azzurrostellati in vantaggio numerico sulla ripartenza.

TABELLINO PAGANESE – CASERTANA 2-2

PAGANESE: Galli; Piana Stendardo Dellafiore; Tazza (dal 27’ st Carotenuto) Capece Nacci (dal 27’ st Navas) Perri (dal 38’ st Di Renzo); Scarpa (da 11’ st Della Morte); Cesaretti Parigi. A disp.: Santopadre, Della Corte, Sapone, Diop, Gori, Alberti, Acampora, Gifford. All.: A. Erra.

CASERTANA: Adamonis; Meola Blondett Pascali Gonzalez; De Marco Vacca Romano (dal 45’ st Floro Flores); Cigliano (da 11’ st Padovan) Castaldo Zito. A disp.: Zivkovic, Ciriello, Matese, Genovese, Moccia, Zaccaro. All.: R. Esposito.

ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna; assistenti: G. Licari di Marsala e E. Micalizzi di Palermo.

MARCATORI: Romano al 12’ pt, Cesaretti al 25’ pt, Castaldo al 41’ pt (r.), Parigi al 46’ pt

NOTE: espulso Zito al 33’ st per fallo su Navas; angoli 3-3; ammoniti Dellafiore (40’ pt), De Marco (18’ st), Stendardo (36’ st), Navas (41’ st); rec.: 2’pt-3’st