LA CASERTANA CASTIGA IL RIETI DELL’EX CAPUANO. Il nuovo anno inizia con il sorriso

L’esultanza dei rossoblù

CASERTA – La Casertana inizia nel modo migliore il 2019. Allo stadio “Pinto” di Caserta, i falchetti di Giuseppe D’Agostino piegano il Rieti dell’ex Capuano con il punteggio di 2-1 e salgono a quota 29 punti in classifica. Con due reti nella ripresa, il team rossoblu concretizza una prestazione non eccelente, caratterizzata dal ritmo basso nel primo tempo e da una maggiore verve nella ripresa. Che questa vittoria sia di buon auspicio per un anno nuovo da affrontare nel migliore dei modi. Da sottolineare il minuto di raccoglimento per commemorare la prematura scomparsa di Peppe Nappo, una persona che ha dato tanto per la Casertana e che Caserta non dimenticherà mai.

PRE-PARTITA. Riparte dopo tre settimane il campionato di serie C. Al Pinto arriva il Rieti e i rossoblù sono chiamati alla vittoria per ripartire subito forte. Assenti Pinna e D’Angelo infortunati, Padovan alle prese con la febbre e resta a casa. Si rivede Zito dopo i tre turni di squalifica, Rainone, Mancino, Cigliano e Santoro dopo i rispettivi infortuni. Sulla panchina reatina c’è Eziolino Capuano che debutta.

PRIMO TEMPO. Pochissime le emozioni della prima frazione. Ritmo lento per tutti i quarantacinque minuti, con la fiammata che avviene solo nel finale. Prima Floro Flores subisce un probabile stiramento ed è costretto alla sostituzione: al suo posto Cigliano (41’). La stessa new entry si rende subito pericolosa su azione di calcio punizione, quando mette al centro ed arriva la spizzata di Blondett che colpisce il palo: la palla sta per entrare in rete ma è fenomeale lo scatto di Costa che salva la sua porta (43’). L’azione continua e Zito calcia una sventagliata che lo stesso Costa devia in corner (44’). Negli spogliatoi sul punteggio di 0-0, dopo una prima frazione noiosa.

SECONDO TEMPO. Per scuotere partite del genere è necessario qualche episodio, qualche acrobazia, qualche magia. Questo è ciò che avviene al 51’. Su cross di Zito dalla sinistra, Castaldo controlla la sfera e in girata si rende protagonista di un gesto tecnico d’alta scuola, rifilando la palla nel sette. Lo stadio “Pinto” sobbalza al cielo per festeggiare il gran goal dell’attaccante ex Avellino. De Marco è in gran giornata e sfiora il raddoppio con una sventagliata che lambisce il palo alla destra di Costa (65’). Ma il Rieti non demorde e, dopo aver sofferto, pareggia in maniera fortuita. Tiro improvviso di Zanchi, Adamonis tocca la palla che finisce sul palo e supera la linea, poi lo stesso Zanchi ribatte in rete (73’). Casertana sorpresa dal goal ma, alla prima del 2019, non vuole fallire. Così, sulla punizione di Zito, Blondett svetta più alto di tutti e gonfia la rete. Goal di grande importanza per il difensore che si fa perdonare degli errori dell’andata

Tabellino: CASERTANA-RIETI = 2-1 (parziali: 0-0; 2-1)

CASERTANA: Adamonis, Rainone, Zito, Vacca, Blondett, De Marco, Floro Flores (41’ Cigliano), Castaldo, Romano, Lorenzini, Meola. In panchina: Zivkovic, Santoro, Matese, Mancino, Longobardo, Moccia, Leonetti. Allenatore: Nello Di Costanzo-Raffaele Esposito

RIETI: Costa, Mattia (64’ Brumat), Gigli, Palma (57’ Garofalo), Maistro (82’ Catarino), Zanchi (82’ Kean), Marchi, Pepe, Konate (57’ Cernigoi), Delli Carri, Gondo. In panchina: Spadini, Tommasone, Gualtieri, Migliaccio, Barbini. Allenatore: Eziolino Capuano

MARCATORI: 51’ Castaldo (C), 73’ Zanchi (R), 75’ Blondett (C)

ARBITRO: Luca Angelucci della sezione di Foligno (assistenti: Giuseppe Perinetti e Antonio Severino di Campobasso)

NOTE: Ammoniti: Blondetti, Cigliano (C); Delli Carri (R). Angoli: 6-2. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 1.500