Bellissima giornata di sport per Casapulla e Suio Terme, all’insegna del fair play

Casapulla e Suio Terme

CASAPULLA – Anche se lontane territorialmente, due piccole società, come l’ASD Casapulla Calcio e il SSD Suio Terme, hanno dato una dimostrazione di quello che dovrebbe essere sempre lo sport. Venerdì 28 dicembre, presso il campo sportivo “Leggiero” di Casapulla, si sono incontrate le formazioni giovanili di ASD Casapulla Calcio 2006 e i Giovanissimi di SSD Suio Terme degli allenatori Raffaele Guerrazzi e Nino Mattera. Un vero incontro, bello da vedere, con interessanti individualità, tirato al massimo…ma sempre nel rispetto reciproco. In un periodo dove lo sport (nel calcio in particolare) vede violenza, scorrettezze continue, allarmanti isterismi (anche nei campionati giovanili), con la partita si è assistito a una bellissima competizione, massimo rispetto sia tra i Giovanissimi in campo che dal pubblico sugli spalti.

Casapulla Calcio

I due presidenti (Ciro Torino per l’ASD Casapulla Calcio e Benedetto Falco per la SSD Suio Terme) hanno assistito insieme alla partita tra una sana risata ed un buon caffè, e soprattutto creando le basi per una buona collaborazione futura.

Risultato poco importante quello agonistico, anche se per la cronaca la partita è terminata con il punteggio di 1-0 per il Suio Terme, con la rete di. Importantissimo invece il risultato sociale perché ha messo in mostra positivamente tutto ciò che lo sport dovrebbe essere: socializzazione, aggregazione, sano agonismo, lealtà e rispetto.

Suio Terme

Un grazie al grande prof. Giulio Capone per il suo amore per lo sport, per la grande professionalità, per il profondo impegno connesso alle competenze nel calcio giovanile.

L’evento del 28 dicembre è stata una manifestazione che può essere la base di come vivere lo sport nei modi migliori, perché è veramente bello assistere ad un’attività agonistica vivendo il bello dello sport insieme e terminando con il famoso terzo tempo (abbraccio finale), detto solo sulla carta.