Debutta a 16 anni in Serie D un portiere casertano: non può nulla sull’eurogoal di Longo

Raffaele Papa, portiere di Santa Maria a Vico

SANTA MARIA A VICO – Tutti, o quasi tutti, hanno visto in tv e sul web la strepitosa rete di Fabio Longo. Nella partita tra Turris e Castrovillari, l’attaccante corallino ha intonito due avversari con un doppio sombrero e poi ha trafitto il portiere con una rovesciata. Sport Mediaset e tante pagine facebook famose hanno dato risalto al goal. Ma in questo caso, quello che interessa, casertanamente parlando, non è l’autore del goal, attaccante di Frattamaggiore e tra l’altro ex Gladiator. Bensì il portiere che ha dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco, dopo un’acrobazia incredibile.

L’ESORDIO. Tra i pali, infatti, domenica allo stadio “Amerigo Liguori” di Torre del Greco ha debuttato il giovane portiere classe 2002 Raffaele Papa. Al 14’ del secondo tempo, la promessa di Santa Maria a Vico ha preso il posto di Pandolfi, sostitutendo il portiere Cellitti che era stato espulso pochi istanti prima per il fallo da rigore sullo stesso Longo. Parare il penalty sarebbe stato un sogno ma purtroppo non è riuscito, subendo da Aliperta e da Longo le reti del 4-2. Nulla ha potuto contro la compagine locale, lanciatissima in classifica all’inseguimento della capolista Bari.

LA STORIA. A soli sedici anni, quindi, debutta in Serie D il giovane pipelet cresciuto nella scuola calcio Gennaro Ruotolo, con un passato al Benevento ed al Fiuggi, tra l’altro cugino dell’ex portiere del Bari ed ora al Feralpisalò Victor De Lucia. In estate era stato prelevato ed addirittura ufficializzato tramite comunicato stampa dall’Albanova in Eccellenza campana, prima di lasciare la squadra nell’ultimo giorno di mercato per accettare la proposta di un club di “quarta serie”. Ovviamente poteva essere un esordio migliore, ma quando poi ti trovi protagonista “negativo” ma allo stesso tempo esci in tv, non tutto viene per nuocere.