Vitulazio e Villa Literno, che duello sulle montagne russe! Pari pirotenico nell’andata di Coppa Italia

Vitulazio e Villa Literno in campo in Coppa Italia

VITULAZIO – Grande spettacolo allo stadio “Comunale” di Vitulazio nel big match dell’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia. Dal primo fino all’ultimo minuto, si assiste ad una partita giocata a viso aperto, con un ritmo da “calcio inglese”. Tante belle giocate ed anche diversi errori caratterizzano il 2-2 finale, ma di sicuro ad esser usciti soddisfatti sono gli spettatori, che si sono divertiti. Il pareggio mantiene intatto il discorso qualificazione, in virtù del ritorno che avverrà tra due settimane a Villa Literno. Ma più che altro, l’incontro odierno è stato un antipasto della sfida di cartello del match di sabato in campionato. Oggi entrambe le squadre non erano al completo con le assenze di Corsale, Masturzo e Di Pietro tra i locali; Aliperta, Perna ed Insigne tra gli ospiti, quindi ci saranno ingredienti in più nella sfida di cartello del 4° turno del girone A di Promozione. A tenere banco è l’infortunio di Insigne che è andato in ospedale per un infortunio alla spalle che tiene in ansia il Villa Literno. Uno dei tanti colpi di scena di una della partite più belle del panorama dilettantistico di questo primo scorcio di stagione.

PRIMO TEMPO. Che sia una sfida spettacolo ce se ne accorge sin dai primi minuti. Dopo appena cinque minuti, Griffo irrompe sul corner di Greco e sblocca il punteggio per i liternesi (5’). Bel tempismo per il difensore che mette subito la gara in discesa e si fa trovare pronto appena Luigi Sanchez lo inserisce. La replica rosanero non si fa attendere con il tentativo di Vincenzo Russo che viene deviato in angolo da Casaburi (8’). Le folate di vento rendono ancor più vibrante il match, di fatti sono tanti i capovolgimenti di fronte da una parte all’altra delle due compagini. Entrambi gli attacchi si rendono pericolosi ma le difese si oppongono. A giocare meglio è il Villa Literno che giova di un predominio territoriale per diversi minuti.  Calma apparente nel computo delle occasioni, poi nel finale si accende lo show. In un’azione prolungata l’arbitro assegna il penalty ai padroni di casa dei presidenti Achille Cuccari e Luigi De Lucia per fallo di Casaburi su Vincenzo Russo. Veementi le proteste biancorosse, per il fallo di ostruzione non fischiato su Casaburi, ma l’arbitro non cambia idea. Dal dischetto De Lucia è glaciale nel siglare il pareggio e farsi perdonare dal rigore vittoria fallito contro l’Hermes Casagiove nei minuti finali (36’). Il Villa Literno di Giovanni Fontana ed Antonio Musto non ci sta e si riporta di nuovo avanti. Sul traversone di Bonavolontà, Veneziano rinvia male il pallone che viene intercettato a centro area da De Caro: il talento ospite controlla e gonfia la rete (41’). Lo spettacolo non è ancora finito, perché Il Vitulazio di Giuseppe Rosi ha la forza di rialzarsi immediatamente. Lancio di quaranta metri di Cuccari per De Lucia che stoppa il pallone scaraventa la palla in rete con una conclusione angolata (44’). Divertimento sugli spalti e grande entusiasmo sugli spalti in un primo tempo che finisce 2-2.

SECONDO TEMPO. Dopo aver messo il turbo nella prima frazione, le due squadre iniziano il secondo tempo con maggiore tranquillità. Formazioni più solide ma le occasioni sono dietro l’angolo. Buona manovra costruita dagli ospiti al 49’. Basso triangola con Annunziata e scocca un tiro a giro che sfiora l’incrocio dei pali per un niente. Azioni ad intermittenza nel primo quarto d’ora, poi ritornano le emozioni che hanno contraddistinto la prima frazione. Villa Literno furioso con l’arbitro per due contatti dubbi in area di rigore. Nel primo caso il neoentrato Insigne viene toccato in area da Abate ma non cade e l’arbitro lascia proseguire; nel secondo caso Liccardi tocca involontariamente con la mano la palla, dopo che ha toccato il ginocchio ed anche stavolta il direttore di gara lascia proseguire (63’). La gara di Insigne termina anzitempo perché al 71’ cade male per terra, dopo esser stato spinto da De Rosa, ed è costretto alla sostituzione (71’). Sulla stessa punizione dalla trequarti, Guadagno scaglia un bolide che Lucio Veneziano devia, irrompe sulla ribattura Gianluca Russo che ci prova per ben due volte ma Lucio Veneziano è super nell’opporsi (72’). Capovolgimento di fronte e De Lucia passa al centro per Sellitto che calcia troppo debolmente (73’). Applausi a scena aperta al 75’ per la gran giocata di Alfonso De Lucia. Lo scatenato bomber rosanero beffa Chianese con un sombrero e calcia un missile che si stampa sulla traversa, tocca per terra sulla linea e rientra in campo. Rosanero con le mani nei capelli perché la successiva conclusione di Vincenzo Russo termina a lato (75’). Magic moment per la volpe rosanero Alfonso De Lucia che è in gran forma, con giocate impressionanti e diversi goal messi a segno. Nel finale Guadagno arriva con un attimo di ritardo sulla punizione di Chianese e fallisce una ghiotta chance (85’). Problemi per lo stesso difensore numero 5 che nel finale è costretto ad uscire (89’). Nel recupero entrambe le formazioni provano a vincere. In cattedra sale soprattutto Guglielmo con alcuni strappi rapidi che però non vengono concretizzati. L’ultimo brivido è di marca rosanero con non trova l’angolazione giusta con il tiro di testa (95’). Show fino alla fine per una gara che finisce 2-2, tra gli applausi dei tifosi accorsi allo stadio.

 

Tabellino: VITULAZIO-VILLA LITERNO = 2-2 (parziali: 2-2; 0-0)

VITULAZIO: Veneziano Lucio, Minichini (52’ Marano), Fisio, Liccardi, Abate, Cuccari, Guglielmo, Russo Gianpaolo (55’ De Rosa), De Lucia, Trematerra (61’ Sellitto), Russo Vincenzo. In panchina: Travaglione, Isidoro, Nappa, Impriani, Troisi, Cimmino. Allenatore: Giuseppe Rosi

VILLA LITERNO: Casaburi, Griffo, Esposito Carlo, Bonavolontà, Chianese (89’ Bellusci), Guadagno, De Caro, Russo Gianluca, Annunziata (55’ Insigne – 71’ Veneziano Giuseppe), Greco, Basso. In panchina: Orefice, Gottardo, Brunzo, Esposito Emanuel, Zanre. Allenatore: Luigi Sanchez

RETI: 5’ Griffo (VL), 36’ De Lucia su rig. (VIT), 41’ De Caro (VL), 44’ De Lucia (VIT)

ARBITRO: Mauro Di Martino della sezione di Castellammare di Stabia (assistenti: Pietro Giustino di Frattamaggiore e Yuri Luongo di Caserta)

NOTE: Ammoniti: De Rosa (VIT); Greco, Bonavolontà (VL). Angoli: 5-4. Fuorigioco: 2-1. Recupero: 1 nel primo tempo; 6 nel secondo tempo. Spettatori: 120 circa