Il punto dopo la 2^ giornata del Girone A di Promozione: il Marcianise è una macchina da gol, il Casalnuovo risorge

Angelo Parente del Marcianise in azione (foto SportCasertano.it)

CASERTA – Dopo la seconda giornata del girone A di Promozione sono le due formazioni a punteggio pieno, il Marcianise ed il Virtus Goti. La squadra casertana allenata da mister Valerio ha travolto l’Edilmer Cardito con un roboante 4-1 per effetto delle reti siglate da Famiano, Izzo, Parente e Iovinella, inutile la rete del momentaneo pareggio dei napoletani siglata da Ciocia. Nove reti fatte ed una subita per il Marcianise, che è al comando della classifica, cosi come la Virtus Goti, che batte a domicilio la Forza e Coraggio con il punteggio di 2-1, decisive le reti di Capasso e Crispino.

NEL SEGNO DELLA X. Altro pareggio per il Teano del tecnico Vastano, la formazione casertana non va oltre l’1-1 contro la Viribus Somma, al gol di Bergantino per i casertani, ha risposto nel finale Bracale. Pareggio a reti bianche anche per Vitulazio e Hermes Casagiove, la formazione allenata da Rosi, ha la grande occasione di sbloccare il punteggio a tre minuti dalla fine, ma De Lucia, dal dischetto manda alto il pallone della possibile vittoria. Successo travolgente del Casalnuovo, che strapazza 4-0 le Aquile Rosanero Caserta con la fantastica tripletta di Romano ed il gol di Manniello.

BLACK-OUT PER IL VILLA LITERNO. Primi tre punti per la Virtus Liburia, che in casa supera di misura la Maddalonese con il sigillo decisivo di Maisto nella seconda frazione di gioco. Gol e spettacolo tra Montesarchio e Villa Literno in una partita che ha visto trionfare la compagine beneventana.  Per il Villa Literno sono andati in gol Annunziata ed Insigne, mentre per il Montesarcho, decisive sono state le reti di Boscaino, Di Blasio e Lombardo. Goleada anche del Club Ponte, che davanti al proprio pubblico travolge per 4-0 la Summa Rionale Trieste grazie alle reti di Simone e Varricchio, entrambi autori di una doppietta, seconda sconfitta consecutiva per i napoletani che devono ancora rimandare la vittoria.