Il Mondragone riflette sul futuro, Del Prete: “Cariche azzerate dal 1 giugno. Le porte del club aperte a tutti”



Il presidente Del Prete

Momento di riflessione in casa Mondragone al termine di un triennio ricco di soddisfazioni sotto la gestione del duo presidenziale Del Prete-Lampitiello. Al termine del campionato appena concluso i pro e contro di una stagione dalle parole dello stesso Del Prete pronto : “Avevamo chiesto una salvezza tranquilla arrivata con molte giornate di anticipo. Ci siamo rilassati nel finale..Un grazie allo staff tecnico e ragazzi per averci fatto divertire in questa stagione. Il 1 Giugno si azzerano tutte le cariche, ci sarà a breve una riunione societaria per analizzare il bilancio. Ci adopereremo per analizzare il futuro. Presto per parlare dell’eventuale riconferma del tecnico. E’ tutto in fase embrionale qualsiasi decisione. Lancio un appello a chi desidera avere una collaborazione con noi, possiamo allargare l’assetto societario a qualche amico appassionato come noi di calcio e sport . Le porte sono aperte. Se si ha la voglia e piacere di stare in questa cordata di amici si faccia avanti senza nessuna preoccupazione. Il rapporto con la tifoseria Dobbiamo ricucire con la tifoseria storica e tutti i ragazzi. Già dal mese di Agosto riapriremo le porte e coinvolgeremo tutti. Sono disponibile ad un incontro, sappiamo che dobbiamo perseguire la stessa strada di amicizia e accoglienza. Dobbiamo divertirci tutti insieme nella giornata di sabato o domenica. Il vivaio locale Punteremo a coinvolgere i ragazzi del posto facendoli venire sin dai primi giorni. Ogni anno noi abbiamo chiamato vari ragazzi under e di Mondragone. Dopo la preparazione, sono scomparsi nel percorso. Verranno di nuovo chiamati. Siamo di Mondragone e ci piacerebbe avere la squadra con almeno metà dei giocatori del posto.  Con la juniores siamo arrivati alle semifinali disputando un grande campionato. Vogliamo sempre portare alta la bandiera di Mondragone. Il campo L’Amministrazione ci ha detto che stanno facendo dei progetti, per dei finanziamenti  per l’erba sintetica. Non si riuscirà per quest’anno. Mi auguro che il sindaco e tutti quanti stiano vicino più del dovuto. L’anno scorso sono stati un po’ latitanti verso questa società e questo  sport. Un grazie generale a tutti i soci per il lavoro, passione e dedizione. Speriamo che quest’anno possiamo ripartire tutti insieme in questa avventura calcistica locale”

MARIO FANTACCIONE