Don Peppe Diana pronto per la sfida al Cellole. Il tecnico Cavaliere: “Partita fondamentale per la rincorsa ad un posto tra le grandi”

Pasquale Cavaliere

A due giorni dalla delicata sfida al Cellole l’allenatore del Don Peppe Diana Pasquale Cavaliere ha rilasciato alcune dichiarazioni sul momento positivo dei giallo-oro che dall’inizio del nuovo anno sembrano aver cambiato decisamente passo.

VIATICO PLAY-OFFF. Il tecnico di Casal di Principe analizza la sfida ai rossoblù del Cellolle, squadra rivoluzionata e da non sottovalutare: “Siamo in una serie positiva di quattro partite e ci apprestiamo ad affrontare un’ ottima squadra quale il Cellole, che nonostante sia stata costruita dopo per gli attuali obiettivi vanta calciatori di categoria superiore in rosa. Siamo carichi per affrontare al meglio questa partita. Questa partita rappresenta una tappa importante nella corsa ai play-off che darebbe continuità a questo momento positivo ed alla splendida vittoria di domenica in inferiorità numerica con il Vitulatina”.

LA REAZIONE. La squadra dopo le feste di natale he messo in campo la giusta reazione al momento negativo attraversato, merito anche del confronto tra le parti “Abbiamo avuto delle fasi calanti in questo campionato con partite perse in una maniera brusca e non per demerito. Però ci siamo detti una cosa nei giorni natalizi e cioè che non eravamo quelli che rispecchiavano i punti in classifica. Allora abbiamo deciso di coninuare a lavorare a testa bassa senza farci distrarre da altre cose decidendo di lottare per un obiettivo comune ed andandocela a giocare su tutti i campi. I nostri presupposti erano quelli di ambire ad un piazzamento play-off e adesso ci siamo quasi, anche se siamo ancora distanti 4 punti.  Domenica ci aspetta una grande partita e non possiamo mollare”.

FASE DI CRESCITA. Il raggiungimento dei risultati è coincisa di pari passo con la crescita dei calciatori in rosa: “Tanti calciatori hanno fatto passi da gigante, tra cui ragazzi giovani del posto come Salzillo, Schiavone, Bianco, Natale, senza dimenticare il contributo del nostro bomber Iannelli che anche se non segna molto fa un lavoro impartante per l’intera squadra e sabato ha trovato il  goal che lo ripaga dei sacrifici fatti. E’ rientrato il nostro capitano dopo tantissimo tempo ed anche Caterino che sta lavorando a parte per rientrare in forma. Il gruppo c’è e la squadra è in salute. Colgo l’occasione anche per ringraziare la nostra presidentessa che ha preso molto a cuore la nostra causa e tutti i dirigenti che ci accompagnano in ogni partita dandoci un grande supporto sotto una serie di punti di vista”.

LA MENTALITA’. L’allenatore si sofferma anche sul cambio di mentalità della squadra, colpevole in qualche occasione di aver peccato di presunzione: “Inizialmente è stata difficile stare laggiù e quei punti che ci hanno tolto con la penalizzazione e che abbiamo perso noi per strada nessuno ce li restituisce. Ci giocheremo tutte le partite da qui alla fine come delle finali. Forse siamo stati anche noi che abbiamo peccato di presunzione in alcune gare perchè troppo carichi di aspettative. A volte non basta essere un buon giocatore, bisogna dimostrarlo in campo sudando e lottando per la maglia perchè nessuno ti regala niente. Un bel bagno di umiltà ci ha fatto bene e lo abbiamo dimostrato guardandoci in faccia l’uno con gli altri. Le squadre bisogna batterle sul campo per riuscire a vincere le gare ed è uscito fuori tutto il nostro carattere vincente”.

L’INGORGO. Infine un pensiero sul gruppone di squadre a ridosso della zona play-off ferme a qota 22 punti: “Io penso che chi avrà più freddezza, chi avrà più calma e più fame di giocarsela riuscirà a spuntarla. E’veramente difficile stare in questo gruppo così compatto e folto composto tutto da ottime squadre. Noi Domenica affrontiamo il Cellole e poi successivamente andremo a giocare in trasferta contro la Polisportiva Volturno, un’altra squadra importante. Ci aspettano una serie di scontri diretti contro dirette concorrenti per questa avvincente lotta e bisogna mantenere alto il ritmo. Spero che per noi continui questo momento positivo, sono sicuro che sarà un girone di ritorno davvero avvincente”.

LA PIAZZA. Non manca l’apporto della gente che anche a Vitulazio ha fatto sentire il proprio calore alla squadra: “Stiamo cercando di creare qualcosa di buono anche a livello di pubblico e domenica abbiamo dato una grande dimostrazione di forza anche fuori casa con tante persone a supportarci e spero che con l’avvicinamento della zona play-off riusciremo a portare sempre più gente al campo perchè abbiamo bisogno del loro sostegno”.