Weekend di conferme e nuovi orizzonti per Family e Pantere

La quarta giornata della serie C Femminile, girone campano lucano, pone il primo bivio della stagione, per chi vuol dare una scossa decisa alla propria stagione, come il Family, e per chi invece è chiamato al primo vero appello del campionato, di quelli che separano il grano dalla pula, ossia le Pantere. Family Caserta che in casa ha un brutto 0/2 ma che in trasferta può ancora mantenere il percorso netto. Sarà un matinee domenicale, orario e abitudini insolite, con palla a due alle ore 11 contro la Pall. Partenope in quel di Cercola, contro una squadra giovane ma che finora è ancora a secco di vittorie, pur avendo ben figurato per sprazzi di gara anche contro Marigliano settimana scorsa. La squadra cara al Presidente Narducci dovrà scrollarsi di dosso le tossine di una gara come quella con Potenza in cui scelte egoistiche e forzature hanno inciso e non poco nella sconfitta. Bisognerà ripartire dalle cose buone delle giovani under Mozzi e Alberico, nonché dalla grinta di una Laura Guastaferro combattiva e coriacea e già inserita negli schemi di coach Ursini. Molti dei destini, comunque, passeranno dalle mani di Zonda e soprattutto di una Petrazzuoli mai innescata nella scorsa partita. Family che parte coi favori del pronostico ma che deve comunque ritrovare le proprie convinzioni. Pantere che invece scenderanno in campo sabato alle ore 18 sul parquet del Palamaggiò per il big match di giornata, contro la Marigliano di Coach Caruso che ogni anno riparte con giovani e ragazze nuove mantenendo sempre altissimo il livello della sua formazione, non a caso ancora imbattuta. Le mariglianesi hanno dalla propria una squadra di sicuro più giovane, con maggiore energia e diverse variabili del proprio gioco, con Sollitto, Merola e Coppola che danno manforte su ambo i lati del campo, mentre Gammella e Francesca Minadeo (che a Caserta ha giocato in maglia Gymnasium) daranno esperienza e lungimiranza in vernice, in uno scontro con Carla De Rosa che sarà chiamata a un minutaggio sicuramente importante. Interessante lo scontro tra il brillante attacco delle Pantere opposte alla miglior difesa del campionato, così come imprescindibile sarà l’apporto che Biccardi dovrà portare alla causa. Per le casertane è un battesimo del fuoco dopo il successo contro Benevento e quello esterno di settimana passata, proprio perché arriva dopo il rodaggio di tre partite vinte ma comunque alla portata, per un gruppo che deve cementare la propria autostima senza mai concedersi pause. Con Martina Sacco e Luigina Cocchiarella che avranno ancora una volta le mani piene del gioco gialloblù e Cillo e Migliore chiamate a confermare un ruolo decisivo in una rotazione che, numeri alla mano, potrebbe distribuirsi su più giocatrici per le padrone di casa. Si spera solo in una cornice di pubblico adeguata per un Palamaggiò che comunque potrà tornare a ruggire per una squadra della sua città.