Lega Pro: nove squalificati dal giudice sportivo. Multata la Paganese, la Casertana perde il vice allenatore per bestemmia

Il giudice sportivo ha appiedato nove calciatori nel girone C di Lega Pro. Due turni a Ricucci del Monopoli per una gomitata all’avversario. Il Fondi invece perde D’Angelo e Marino. Multata la Paganese per lo scoppio di un petardo. Il vice della Casertana Cimino out per bestemmia.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

RICUCCI SIMONE (MONOPOLI 1966 S.R.L.)

per aver volontariamente colpito con una gomitata al viso un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

 

NZOLA MBALA (FRANCAVILLA CALCIO S.R.L.)

per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’IN AMMONIZIONE (X INFR)

ONESCU DANIEL (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (V INFR)

 

 

LEPORE FRANCO (LECCE SPA)

FOGGIA CIRO (MELFI S.R.L.)

DANGELO SANTO (UNICUSANO FONDICALCIO SRL)

MARINO DANIELE (UNICUSANO FONDICALCIO SRL)

GIANOLA GIORGIO (URBS REGGINA 1914 S.R.L.)

YABRE ABDOUL MEYKER (VIBONESE CALCIO S.R.L.)

 

ALLENATORI:

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

CIMINO ALFREDO (CASERTANA S.R.L.)

per aver pronunciato una espressione blasfema durante la gara (allenatore in seconda r.cc e proc. fed.).

AMMENDA:

€ 1.000,00 PAGANESE CALCIO 1926 SRL perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.