L’Aversa crolla sul più bello, la Palmese cala la cinquina



Niente da fare per l’Aversa Normanna: la Palmese sulla distanza dei 90 minuti dimostra di essere più forte rimontando anche lo svantaggio (1-2) riuscendo addirittura poi a rifilare una cinquina alla formazione granata guidata da mister Mauro Chianese. In Calabria quindi zero punti per la formazione del presidente Giovanni Spezzaferri ma il Castrovillari resta a 7 punti di distacco (ko 3-1 in trasferta con la Frattese) e quindi ad oggi servirebbe veramente poco (un punto) per evitare di giocare i play out e quindi tenere ancora la Serie D.

Ad inizio gara praticamente c’è stata una Aversa Normanna atipica in mezzo al campo. In difesa manca lo squalificato Guastamacchia e a sostituirlo c’è Mangiapia ma Gambardella è costretto a dare forfait e quindi è Nappo a posizionarsi al centro del reparto arretrato. A completare il reparto Ciocia ed Esposito. A centrocampo Marzano guida il centrocampo con Trofo e Riccardi. IN attacco Laringe e Guillari supportano Scalzone.



Nel primo tempo subito tantissime emozioni. Bastano 15 giri di lancette per sbloccare la partita. E a passare in vantaggio sono i padroni di casa della Palmese che segnano con Cassaro che sfrutta un errore difensivo granata e batte Lombardo. Ma l’Aversa Normanna non molla e in pochi minuti prima trova il pari e poi il sorpasso. Scalzone sigla l’1-1 mentre è Marzano a far gioire di gioia i suoi compagni col gol dell’1-2. Ma poi sale altissima la pressione della quinta forza del campionato e con Corso la Palmese sigla il 2-2. L’Aversa potrebbe tornare avanti grazie ad un rigore concesso dall’arbitro ma Scalzone si fa ipnotizzare e il risultato non cambia. Dorato però sul finale di tempo riesce a trovare nuovamente il vantaggio sul 3-2 e a gelare la squadra aversana. E poi da lì in poi la gara è in discesa.

Nel secondo tempo arrivano i cambi di Chianese, ma soprattutto le restanti reti dell’incontro. Dopo 4’ è Corso a siglare la sua personale doppietta e la rete del 4-2. All’80’ è Crucitti a infilarsi nella approssimativa difesa granata e a firmare la cinquina con cui la Palmese liquida i Normanni.

PALMESE (4-3-3): Pellegrino, Lavilla, Cinquegrana, Teverniti, Cassaro, Bonadio, Crucitti, Corso, Criniti, Lavrendi, Dorato. A disp.: Laganà, Lugliese, Scopelliti, Andiloro, Castellano, Misale, Ortolini, Sanz, De Marco. All. Dal Torrione.

AVERSA NORMANNA (4-3-3): Lombardo, Ciocia, Nappo, Mangiapia, Esposito, Trofo, Marzano, Riccardi, Scalzone, Guillari, Laringe. A disp.: Maraolo, Gambardella, Del Prete, Russo, Venditti, Cassetta, Di Girolamo, Buono. All. Chianese.

ARBITRO: Iacovacci di Latina.

ASSISTENTI: Tiralongo di Siracusa e Tomaso di Messina.

RETI: 15’ Cassaro (P), 20’ Scalzone (AN), 24’ Marzano (AN), 37’ Corso (P), 43’ Dorato (P), 49’ Corso (P), 80’ Crucitti (P).

 


P