Adim concede il bis, Lamachi trionfa tra le donne. Ma è sempre dominio Caivano Runners a “Corriamo Insieme”

Adim taglia il traguardo

Ismail Adim e Meriyem Lamachi (entrambi della Opes – Caivano Runners) hanno vinto la sesta edizione di “Corriamo insieme” disputata questa mattina a Santa Maria a Vico. Per Adim si tratta della seconda vittoria consecutiva nella corsa organizzata dai Suessola Runners mentre Lamachi succede nell’albo d’oro a Khadija Laaroussi, che lo scorso anno vinse sempre con la maglia della squadra caivanese.

Entrambe le corse si sono decise nei primi 5 km e sono state dominate dai due vincitori, che hanno impresso un ritmo impressionante fin dalla prima metà di gara. Ai 5 km Adim è passato in 15’10”, davanti a Marco Piccolo (Opes – International Security Service) ed Antonello Sateriale (Amatori Podismo Benevento). Posizioni confermate al traguardo dove l’atleta della Opes – Caivano Runners ha concluso in 31’28”, distanziando Piccolo di 1’55” che lasciava a poca distanza Sateriale, terzo (a 2’01”) come lo scorso anno.

L’arrivo di Lamachi

Ancora maggiore è stato tra le donne il dominio di Lamachi che, a metà gara, era addirittura quarta assoluta in 17’24” ed al traguardo è passata per quinta sotto il traguardo posto in piazza Aragona. Ad una ventina di secondi era transitata Maria Lombardi (Atletica Marano) mentre Filomena Palomba (Opes – Nikaios Club Gragnano) inseguiva a poco meno di 40″. All’arrivo Lamachi, che ha sfiorato la partecipazione ai Giochi Olimpici di Rio 2016, con 34’29” (1’25” meno della vincitrice dello scorso anno) ha preceduto Lombardi di 4’10” e Palomba, terza anche lo scorso anno, di 4’35”.

La partenza

La gara, organizzata dai Suessola Runners, si è tenuta su un percorso di 10 km impegnativo ed ondulato,che ha visto partenza ed arrivo in piazza Aragona. Il tracciato prevedeva una parte iniziale in leggera discesa e quella finale (800 metri) in leggera salita. Difficoltà del percorso, per i circa 1000 partecipanti, attenuate dalla temperatura fresca registrata durante la gara.

Una gara che ha unito, come succede fin dalla prima edizione, allo sport la solidarietà, visto che ogni anno i Suessola Runners organizzano la gara, devolvendo anche parte (1 euro) delle iscrizioni in beneficenza. Quest’anno i fondi sono stati raccolti per offrire un defibrillatore alla comunità di Santa Maria a Vico.